Harvey Weinstein deve affrontare nuove accuse di violenza sessuale in vista del nuovo processo

Harvey Weinstein deve affrontare nuove accuse di violenza sessuale in vista del nuovo processo
Harvey Weinstein deve affrontare nuove accuse di violenza sessuale in vista del nuovo processo

Lo ha annunciato martedì l’ufficio del procuratore distrettuale di Manhattan la sua intenzione di sporgere nuove accuse per violenza sessuale contro Harvey Weinstein, in previsione di un nuovo processo a novembre contro il magnate dei media caduto in disgrazia.

Il vice procuratore distrettuale Nicole Blumberg ha testimoniato in tribunale Stanno indagando attivamente sulle accuse di stupro avvenuto a Manhattan entro i termini di prescrizione.

Ha detto che alcune potenziali vittime che non erano disposte a farsi avanti durante il primo processo di Weinstein a New York lo hanno indicato ora sono disposti a testimoniare.

Ma quando chiesto dal giudice, Blumberg ha detto pubblici ministeri non hanno ancora presentato le loro conclusioni alla giuria. Ha anche detto che non può fornire alla corte una tempistica per quando le sue indagini saranno completate.

L’ex produttore cinematografico Harvey Weinstein si presenta davanti alla Corte penale di Manhattan per una nuova udienza. Martedì 9 luglio. – Andrew Kelly/AP

L’avvocato di Weinstein, Arthur Aidala, con il suo cliente seduto accanto a lui su una sedia a rotelle, ha suggerito di avviare l’indagine Era semplicemente una tattica ritardante. da parte dei pubblici ministeri, affermando che qualcosa di simile era avvenuto prima del processo iniziale per stupro.

“Ancora una volta, stanno facendo ‘1-800-Get-Harvey'”, ha detto fuori dal tribunale dopo l’udienza mattutina. “Stanno cercando di trovare qualcun altro che si faccia avanti perché immagino che lo sentano il tuo caso attuale non è abbastanza forte“.

In tribunale, Blumberg ha respinto l’idea e ha affermato il piano del pubblico ministero si procederà al processo in autunno. “Non ci sono certamente tattiche dilatorie da parte nostra”, ha detto. “Stiamo procedendo nel modo più spedito.”

Quando il giudice Curtis Farber gli ha chiesto quale mese prevedesse, Blumberg ha risposto: “Novembre sarebbe una scadenza realistica“.

Weinstein è in prigione da cinque anni

Aidala ha detto che il suo cliente vuole semplicemente che il processo abbia luogo il prima possibile, sottolineandolo È al quinto anno di reclusione.. “Sta soffrendo enormemente”, ha detto Aidala, aggiungendo che il 72enne soffre di degenerazione maculare, liquidi nei polmoni e nel cuore e un diabete “alle stelle” a causa della cattiva alimentazione dietro le sbarre.

“Fondamentalmente, Non riceve cure per niente di tutto questo.” Disse Aidala. “Non è un giovane. È un uomo malato.” “Queste tattiche giudiziarie non sono altro che ritardo, ritardo, ritardo“Ha aggiunto.

L’ex produttore cinematografico Harvey Weinstein comparirà davanti al tribunale penale di Manhattan per una nuova udienza il 9 luglio 2024. – Andrew Kelly/AP

Tra i presenti martedì nell’aula gremita c’era Jessica Mann, una delle vittime di Weinstein. Mann non ha parlato con i giornalisti, ma i pubblici ministeri lo hanno detto è disposto a testimoniare ancora.

L’altra accusatrice di Weinstein, Mimi Haley, non ha partecipato all’udienza di martedì e ha espresso riluttanza a procedere il trauma di testimoniare di nuovo. Il suo avvocato, Gloria Allred, ha detto in una e-mail che il suo cliente non ha ancora deciso se partecipare al nuovo processo.

Weinstein sostiene che qualsiasi attività sessuale era consensuale

Attualmente è detenuto nel complesso carcerario di Rikers Island, dove i suoi avvocati si lamentano non riceve cure mediche e rimane sostanzialmente in isolamento.

“Era in condizioni migliori prima che il suo caso venisse ribaltato, quando era dentro un ospedale nel nord dello stato e hanno ricevuto cure e farmaci”, ha dichiarato Aidala martedì dopo l’udienza.

Ad aprile, la più alta corte di New York La condanna per stupro di Weinstein è stata annullata dopo aver stabilito che il giudice del processo aveva ingiustamente consentito una testimonianza contro di lei sulla base di accuse di altre donne che non erano coinvolte nel caso.

La sentenza è stata riaperta un capitolo doloroso della resa dei conti degli Stati Uniti con la cattiva condotta sessuale di personaggi potenti. L’era #MeToo è iniziata nel 2017 con una valanga di accuse contro Weinstein.

Weinstein, che era stato in servizio una condanna a 23 anni a New York, È stato anche condannato a Los Angeles nel 2022 per un altro stupro e rimane condannato a 16 anni di prigione in California. Ma in un appello presentato il mese scorso presso la Corte d’appello del secondo distretto della California, gli avvocati di Weinstein hanno sostenuto che non ha ricevuto un processo equo a Los Angeles.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Tre quarti degli acquisti di CTV sono ora programmatici
NEXT questo è quello che ho scoperto