La Corte Suprema spagnola avvia un’indagine contro Puigdemont per terrorismo | Penale

La Corte Suprema spagnola avvia un’indagine contro Puigdemont per terrorismo | Penale
La Corte Suprema spagnola avvia un’indagine contro Puigdemont per terrorismo | Penale

Madrid, 9 luglio (EFE).- La Corte Suprema spagnola ha chiuso un’indagine per presunto terrorismo contro l’ex presidente regionale catalano Carles Puigdemont, fuggito dalla giustizia spagnola in Belgio dal 2017, a seguito della chiusura del tribunale da parte di un giudice. caso di errore di scadenza.

Il giudice della Corte Suprema Susana Polo ha accettato questo martedì di presentare istanza contro diversi imputati nel noto caso ‘Tsnam’i, che indagava se le mobilitazioni indipendentiste come quella che ha bloccato l’aeroporto nella città spagnola di Barcellona nel 2019 fossero atti terroristici.

Polo ha preso questa decisione dopo che il giudice Manuel García-Castellón ha presentato il caso al Tribunale nazionale spagnolo, quando questo tribunale ha annullato l’indagine condotta dal 29 luglio 2021 a causa di un errore di scadenza nella proroga del processo.

Il giudice sottolinea che prima di quella data Puigdemont non era indagato, “il che impedisce che il procedimento prosegua con il rito abbreviato” presso la Corte Suprema.

Il caso risale allo stesso giorno in cui un altro giudice spagnolo ha rifiutato di concedere l’amnistia a Puigdemont in un processo che indagava sulla presunta ingerenza russa nel processo di indipendenza della Catalogna.

Questo giudice ha chiesto alla Corte Suprema di occuparsi delle indagini per presunti reati di tradimento, appropriazione indebita e organizzazione criminale quando Puigdemot è stato incriminato, dopo essere stato eletto deputato al Parlamento catalano nelle elezioni regionali dello scorso maggio.

Puigdemont presiedeva il governo regionale quando è avvenuta la dichiarazione unilaterale di indipendenza della Catalogna nel 2017, dopo di che è fuggito dalla giustizia spagnola.

Il politico catalano ha assicurato che potrà tornare in Spagna senza timore di essere arrestato anche se ha cause legali aperte, per presentarsi ad un’ipotetica investitura nuovamente a presidente del Governo regionale se si raggiungesse un accordo in tal senso nel Parlamento catalano, dal momento che il suo partito, Junts, è stato il secondo più votato a maggio.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Quali saranno le zone interessate?
NEXT San Juan del Río faciliterà la divisione o la fusione di proprietà