L’Europa riesce a lanciare nello spazio l’Ariane 6, il razzo più potente della sua storia | Scienza

L’Europa riesce a lanciare nello spazio l’Ariane 6, il razzo più potente della sua storia | Scienza
L’Europa riesce a lanciare nello spazio l’Ariane 6, il razzo più potente della sua storia | Scienza

L’Europa ha lanciato con successo l’Ariane 6, il razzo più grande e potente sviluppato dall’Agenzia spaziale europea (ESA), composta da 22 paesi, tra cui la Spagna. Il decollo è avvenuto alle 21:00 (ora della penisola spagnola), un’ora dopo il piano iniziale, dallo spazioporto europeo, a Kourou, nella Guyana francese. Il razzo, alto quanto un edificio di 18 piani e pesante più di 500 tonnellate, ha utilizzato inizialmente i suoi due booster a combustibile solido per decollare. Due minuti dopo, lo stadio principale e lo stadio superiore, le due fasi responsabili di portare l’Ariane 6 in un’orbita circolare a quasi 600 chilometri di altitudine, sono stati staccati e hanno iniziato a funzionare, in un volo inaugurale che durerà quasi tre ore.

“Abbiamo fatto la storia in Europa”, ha affermato Josef Aschbacher, direttore generale dell’ESA, sul social network europeo. “Questa è una pietra miliare cruciale per la nostra indipendenza nello spazio”.

Dopo aver lasciato l’atmosfera terrestre, lo stadio principale si separò e rimase lo stadio superiore, che portò Ariane nella sua orbita a 580 chilometri sopra la superficie. I satelliti trasportati sono stati quindi schierati, seguito da un periodo di prova di accensione e spegnimento dei motori. Infine, quasi tre ore dopo, si prevedeva di accendere i propulsori per far cadere lo stadio superiore in rotta di collisione contro l’atmosfera, nella quale verrà completamente disintegrato. In precedenza, due capsule di rientro sperimentali saranno state rilasciate e cadranno nell’Oceano Pacifico.

All’interno della capsula superiore del razzo, la cappa, viaggiavano diversi satelliti sperimentali, tra cui uno creato dagli studenti dell’Università Politecnica della Catalogna, per essere messo in orbita. L’Ariane 6 non è riutilizzabile, ma la capacità di azionare i suoi propulsori nello spazio gli permetterà di posizionare costellazioni di satelliti nello spazio per poi rientrare nell’atmosfera e cadere sulla Terra per non contribuire alla crescente massa di spazzatura spaziale in orbita attorno alla Terra. pianeta. Il razzo ha già venduto i suoi primi 30 ordini, di cui 18 acquistati da Amazon, la società di Jeff Bezos, per lanciare in orbita la sua costellazione di satelliti per comunicazioni Kuiper.

L’ESA confida che questo nuovo veicolo le consentirà di accedere allo spazio in modo indipendente per lanciare missioni robotiche istituzionali e private, senza dover dipendere da aziende come SpaceX, guidata dal magnate Elon Musk.

Tre caccia dell’aeronautica francese sono stati schierati nelle vicinanze dello spazioporto come parte dell’operazione Titan, il dispositivo militare per garantire che lo spazio aereo fosse libero per il decollo dell’Ariane. Hanno partecipato anche navi e armi antiaeree dell’esercito francese, un dispositivo di sicurezza che di solito non è comune in altri lanci e che dimostra l’importanza geostrategica del volo inaugurale di questo martedì. Questa città sudamericana nel mezzo della giungla è un dipartimento d’oltremare del paese francese, che è anche il maggiore contribuente ai razzi Ariane, poiché le sue società sono responsabili del 55,6% della produzione missilistica. Sono 13 i paesi coinvolti nella produzione di questo nuovo veicolo spaziale, tra cui la Spagna, che contribuisce con il 4,7%. Il budget totale del programma Ariane 6 ammonta finora a quasi 4 miliardi di euro.

Cronologia del volo inaugurale di Ariane 6.ESA

L’ESA vuole ridurre drasticamente le proprie emissioni di gas serra, per questo sta anche sviluppando un impianto di produzione di elettrolisi dell’idrogeno presso lo spazioporto di Kourou che alimenterà i futuri razzi. Nella sua configurazione attuale, l’Ariane 62 è dotato di due booster a combustibile solido che vengono rilasciati circa due minuti dopo il decollo. Esiste una versione futura più potente, l’Ariane 64, con quattro motori. Gli stadi principale e superiore consumano ossigeno liquido e idrogeno immagazzinati rispettivamente a 180 e 250 gradi sotto zero. È proprio quest’ultima parte del razzo che sarà sottoposta a diversi test di lancio e spegnimento durante il volo questo martedì.

L’ESA ha annunciato che lancerà un altro Ariane nel dicembre di quest’anno e aumenterà il numero di lanci fino a raggiungere i dieci all’anno.

Il principale difetto di questo grande razzo europeo è che è qualificato solo per lanciare satelliti e missioni di esplorazione spaziale robotica. In teoria potrebbe essere adattato per portare gli astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale, dato che ha abbastanza potenza per questo, anche se prima dovrebbe superare tutti i test di qualificazione, cosa che potrebbe non essere ragionevole dato che questo laboratorio orbitale è vicino ad esaurire la sua vita e ad essere sepolto nell’oceano. Il grande difetto dell’Europa continua a non poter inviare astronauti nello spazio, soprattutto sulla Luna e oltre, per il quale continua a dipendere interamente dai suoi alleati. Fino allo scoppio della guerra in Ucraina, nel febbraio 2022, gli europei viaggiavano nello spazio a bordo della navicella spaziale russa Soyuz, progettata negli anni ’60 ed estremamente affidabile anche oggi. Dopo le sanzioni e la rottura dei rapporti con la Russia, l’unica opzione attuale è viaggiare con gli americani o con una compagnia privata: SpaceX di Elon Musk.

Puoi seguire MATERIA In Facebook, X e Profilo utenteoppure iscriviti qui per ricevere la nostra newsletter settimanale.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Trump arriva alla convention repubblicana da leader assoluto e con un programma a sua immagine e somiglianza | Elezioni americane
NEXT “Non c’è posto per questo tipo di violenza negli Stati Uniti. “Tutti devono condannarlo”.