Viaggi spaziali: come influenza il corpo umano

Viaggi spaziali: come influenza il corpo umano
Viaggi spaziali: come influenza il corpo umano

Ma Scott Kelly era solo un esempio di un singolo viaggiatore spaziale. Inoltre, la maggior parte degli astronauti nei decenni di studi scientifici precedenti erano uomini americani o russi che si erano addestrati per anni a compiere il viaggio nello spazio.

Una missione SpaceX nel 2021, Inspiration4, ha dato ai ricercatori l’opportunità di studiare la salute spaziale nei viaggiatori spaziali più diversi. La missione, chiamata Inspiration4, prevede la partecipazione di quattro astronauti privati, che insieme abbracciano una gamma più ampia di età, origini e background biomedico. “Rappresentano una fascia più ampia di umanità”, afferma Mason.

Anche Mason e molti dei suoi colleghi della nuova raccolta di documenti avevano lavorato allo studio sui gemelli. Il team aveva già una serie di esperimenti volati nello spazio e che “erano stati convalidati fino alla morte, sugli astronauti”, afferma Mathias Basner, della Scuola di Medicina dell’Università della Pennsylvania (USA), che studia il comportamento e la cognizione umana . Per la missione Inspiration4, i ricercatori hanno perfezionato questi test per studiare un insieme più ampio del sistema biologico umano.

Il team ha esaminato campioni di sangue, urina, feci, saliva e sudore, nonché biopsie cutanee. Includevano anche una serie di test cognitivi e comportamentali e dati sul sonno. Questi test sono stati effettuati prima, durante e dopo il volo. E tutti questi dati sono stati inseriti in un database biometrico in crescita, noto come Space Omics and Medical Atlas (SOMA), organizzato e gestito da Mason e dai suoi colleghi.

Il catalogo, pubblicato a giugno, include dati dettagliati raccolti negli ultimi dieci anni da dozzine di astronauti della NASA e dell’Agenzia spaziale giapponese, 12 viaggiatori spaziali privati ​​(quattro dei quali nella missione Inspiration4) e un gruppo di controllo di 10 persone che hanno scalato l’Everest. I ricercatori hanno anche utilizzato dati sugli animali provenienti da esperimenti a bordo della ISS per comprendere meglio gli effetti dello spazio sul corpo.

“Ora stiamo iniziando a farci un’idea generale di quali siano le nostre misurazioni di base per gli esami del sangue, le radiazioni e cosa succede ai geni e al sistema immunitario” durante il volo spaziale, spiega Mason.

Analizzando i dati, uno dei risultati più sorprendenti, dice Mason, è stato che “abbiamo visto molte delle stesse tracce dei voli spaziali che abbiamo visto nelle missioni più lunghe”. Ciò indica che esiste una “dose” di volo spaziale, che può cominciare a essere vista nel corpo, aggiunge.

Come nello studio sui gemelli, i telomeri si sono allungati, dice. I telomeri allungati (probabilmente il risultato dell’esposizione alle radiazioni, dicono i ricercatori) e l’attivazione dei geni correlati possono aiutare a proteggere il DNA dalle radiazioni dannose.

Molti cambiamenti non furono invertiti dopo il ritorno sulla superficie terrestre, anche diversi mesi dopo. “Penseresti che le persone si riprenderebbero più velocemente di quanto hanno fatto”, dice Snyder.

Anche il microbioma degli astronauti di Inspiration4 è cambiato in quei pochi giorni. “È intrigante vedere quanto velocemente la loro pelle assomigli a quella di tutti gli altri e dell’astronave”, dice Mason. Mentre i microbi sulla pelle dell’equipaggio sono diventati più simili e quelli nella loro bocca sono cambiati, i ricercatori non hanno notato gli stessi cambiamenti nel loro intestino.

Sebbene l’espressione genetica e i cambiamenti nel microbioma siano alcuni degli effetti sulla scala microscopica dello spazio, ci sono anche effetti macroscopici, come la cognizione e il comportamento. Per testare il comportamento in volo e le capacità cognitive, i ricercatori hanno esaminato 10 domini intellettuali e mentali, afferma Basner, tra cui memoria, attenzione, astrazione, processo decisionale rischioso e riconoscimento delle emozioni. “Il nostro comportamento è come una combinazione di tutti questi aspetti, ma proviamo a metterli in evidenza”, dice, per vedere se uno di questi ambiti è più efficace di altri.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Colapinto ha chiuso il suo weekend da sogno con un quarto posto in Formula 2
NEXT Spettacolare trailer del film da 300 milioni di dollari sulla Formula 1 con Brad Pitt. Ecco quanto appare impressionante il nuovo lavoro del regista di ‘Top Gun: Maverick’