L’istruzione aumenta del 20% la somma stanziata per il programma Erasmus+, portandola a 322 milioni

L’istruzione aumenta del 20% la somma stanziata per il programma Erasmus+, portandola a 322 milioni
L’istruzione aumenta del 20% la somma stanziata per il programma Erasmus+, portandola a 322 milioni

Lui programmaErasmus+ conta la prossima portata con a aumento nella sua parte economica del 20% rispetto all’anno precedente. Il Ministro della Scienza, dell’Innovazione e dell’Università, Diana Morantannunciato martedì, indicando che il programma sarà dotato di 322 milioni di euro e ne trarrà beneficio 1118.692 studenti e personale proveniente da tutti i settori educativi in ​​Spagna.

L’Unione Europea (UE) finanzierà 4.056 progetti di mobilità con un budget globale di 4,3 miliardi di euro. In Spagna, il Ministero agirà come Agenzia Nazionale Erasmus+ per l’assegnazione dello stesso in Spagna attraverso il Servizio spagnolo per l’internazionalizzazione dell’istruzione (SEPIE), dove 606 esperti valuteranno la qualità delle proposte presentate.

Nell’insieme dell’UE, le organizzazioni di istruzione e formazione in Spagna hanno ricevuto un totale di 5.854 domande tra centri accreditati e non accreditati, per tutti i settori educativi, il 14,85% in più rispetto al 2023. Ciò significa che il Paese rimane in prima posizione per quanto riguarda ricezione delle richieste di progetti di mobilità.

Tra tutte le domande, si prevede di finanziare 1.188 progetti di mobilità nell’istruzione superiore, di cui beneficeranno 65.697 studenti e personale in questo campo. In totale avranno un investimento di circa 210,2 milioni di euro provenienti da fondi comunitari e dal cofinanziamento del governo, che ha appena approvato martedì 8 giugno uno stanziamento di 66,9 milioni di fondi universitari per questo aspetto.

Per settori, la Spagna ha un totale di 844 progetti assegnato nella Formazione Professionale (FP) – dietro solo alla Germania – che consentirà di effettuare 15.317 mobilità, distribuite tra studenti, neolaureati e docenti. A loro verranno assegnati più di 55,8 milioni di fondi dai bilanci dell’UE, di cui quasi 47,5 milioni di euro serviranno a finanziare la mobilità degli studenti e del personale del PQ Base, del PQ Intermedio, dei centri di Conservatorio e delle organizzazioni che forniscono certificati professionali, come così come altre organizzazioni che forniscono formazione professionale continua, che si recheranno in un altro paese europeo per svolgere stage in aziende, nonché attività di insegnamento o formazione.

Inoltre, sono stati selezionati 1.776 progetti di centri educativi e altri istituti di istruzione scolastica per la mobilità di 32.733 studenti e personale, che beneficeranno di oltre 46,2 milioni di euro di fondi dai bilanci dell’UE. Sono stati invece selezionati complessivamente 248 progetti di Educazione degli Adulti che consentiranno la mobilità di 4.945 studenti, insegnanti e formatori di questo settore grazie a uno stanziamento di poco più di 10,13 milioni di euro di fondi dai bilanci dell’UE.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV L’industria automobilistica mondiale continua a scommettere su Brasile e Messico in attesa di segnali dall’Argentina
NEXT Revisione tecnica della tua auto in Cile: chi dovrebbe farla a luglio e dove fissare un appuntamento?