“Sì, sì, sì, andiamo a Berlino”

“Sì, sì, sì, andiamo a Berlino”
“Sì, sì, sì, andiamo a Berlino”

IL follia ha preso il sopravvento giocatori e staff della squadra spagnola dopo essere tornato in Francia e certificare il passaggio alla fine di Euro 2024 con una frustata di Lamine Yamal al 21′ e un autogol di Koundé, su tiro di Dani Olmo, tre minuti dopo.

La Roja resiste per i restanti 65 minuti e quando l’arbitro sloveno Slavko Vincić dichiara la fine della partita al 96′ si è scatenato il delirio dei giocatori spagnoli.

La gioia di Navas, i colpi di Carvajal…

Una volta negli spogliatoi le nuove finaliste di Eurocup Hanno allentato tutta la tensione e hanno iniziato a gridare e festeggiare. il pass per quella che è la quinta finale europea nella storia del Paese. Il resoconto ufficiale della Nazionale spagnola ha condiviso il video dell’esultanza esuberante nello spogliatoio: la ‘passeggiata’ nel tunnel con un Jesús Navas a tutti gli effetti (ha iniziato e ha sopportato Mbappé per più di 45 minuti), un felice ma Rodri un po’ più sobrio e un Ferran che ha dato inizio alla festa lanciando acqua alla telecamera della squadra.

“Sì, sì, sì, andiamo a Berlino”

Nello spogliatoio spagnolo la gioia e la follia erano incontenibili: “Sì, sì, sì, andiamo a Berlino”i giocatori di calcio cantavano mentre ballavano e colpivano tutto ciò su cui riuscivano a mettere le mani.

Nico: “Oggi sapevo che sarebbe stata la giornata di mio fratello (Lamine)”

“Prima di iniziare la partita gli ho detto che oggi sarebbe stata la sua giornata e che avrebbe segnato un gol Sarei stato un po’ debole ma mio fratello (Lamine) avrebbe segnato un gol… Mostralo, mostralo,” ha detto Nico Williams alla telecamera rivolgendosi a Lamine Yamal, che ancora una volta mostrava il trofeo per il miglior giocatore della partita. Poi è arrivato il momento dei balli, diretti e guidati da Nico lui stesso, una delle rivelazioni del torneo, e che in questo momento è sulla bocca di tutti visto il persistente interesse del FC Barcelona ad acquisire i suoi servizi.

Sul bus di ritorno suona “Potra Salvaje”.

La festa si è conclusa negli spogliatoi ma sarebbe continuata sul pullman del ritorno… e per allietare l’attesa, se ce ne fosse stato bisogno, per quei calciatori che erano ancora in attesa dei media presso gli impianti dell’Allianz Arena (Monaco di Baviera). , Cominciò a suonare “Potra Salvaje”., la canzone di Isabel Aaiún che ha trionfato nella convocazione della squadra spagnola durante gli Europei. Non mancavano i motivi per festeggiare – anzi, lo fanno – ed erano passati 12 anni da quando la Spagna aveva raggiunto la finale di un torneo importante (Euro 2012) nonostante pochi mesi fa avesse vinto la UEFA Nations League 2022 contro Croazia.

Così i giocatori l’hanno ‘festeggiato’ in rete

Seguici sul nostro canale WhatsApp e non perdere le ultime novità e novità di anten3noticias.com

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Cosa è successo a CrowdStrike? Il CEO della piattaforma chiarisce la situazione dopo il fallimento globale
NEXT Il programma “Madre Canguro”, l’ancora di salvezza per i bambini prematuri