Il Codice Penale – Proposta Digitale

Il Codice Penale – Proposta Digitale
Il Codice Penale – Proposta Digitale

Nassef Perdomo Cordero

avvocato.

A volte è difficile sfuggire alla sensazione che la vita sociale nel nostro Paese sia una ruota panoramica. Di tanto in tanto si ripetono gli argomenti di interesse, si fanno le stesse discussioni, accadono le stesse cose e non cambia nulla in attesa di ripetere il ciclo.

Dico questo perché la discussione sul codice penale è un déjà vu in più di un senso.
La stessa fretta, gli stessi argomenti, le stesse mancanze.

Per quanto sia necessario un nuovo Codice Penale, non è possibile tentare di approvarlo senza leggere o discutere. È falso che la presenza di anni nelle aule di una precedente iniziativa sopperisca alla mancanza di lettura poiché, in questo caso, l’importante è discutere di questo progetto e non di un altro.

E per conoscerne il contenuto bisogna leggerlo e studiarlo, non dare per scontato a priori che sia uguale a prima e basta.

Un codice penale è forse il secondo strumento più importante – dietro solo al codice di procedura penale – nell’amministrazione del monopolio statale sull’uso legittimo della forza. Si tratta, in sostanza, della norma che regola le ragioni per cui può essere avviato un procedimento penale.

Quindi è sempre necessario prendere le cose con calma e farle con la dovuta attenzione. Se dopo decenni non abbiamo un Codice penale riformato è proprio perché non è stato fatto lo sforzo necessario. Ma questa nuova impresa non può essere confusa con l’approvazione frettolosa di un pezzo così importante.

Non sono, come alcuni sostengono, le tre cause. Il vero ostacolo all’approvazione del Codice Penale è che chi ha la responsabilità di approvarlo lo vede solo come un simbolo, e non come uno strumento necessario in uno Stato di diritto sociale e democratico.

Finché ciò non cambia e l’obiettivo è quello di segnare una svolta invece di modernizzare il sistema penale dominicano, le cose rimarranno le stesse.

Nel migliore dei casi, avremo un codice che ripeterà lo stesso ciclo di sempre, e molto prima o poi avrà bisogno di importanti riforme.
Ascoltiamo la saggezza popolare: “Vestimi lentamente, ho fretta”.

Il giorno

Mi piace questa:

mi piace Ricarica…

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Questo è ciò che pazienti e datori di lavoro chiedono al governo
NEXT Ondata di freddo in Cile Che cos’è Code Blue e quali regioni colpisce?