La Delegazione del Centro Storico riprende la celebrazione del 30° anniversario della dichiarazione dell’UNESCO

La Delegazione del Centro Storico riprende la celebrazione del 30° anniversario della dichiarazione dell’UNESCO
La Delegazione del Centro Storico riprende la celebrazione del 30° anniversario della dichiarazione dell’UNESCO

La Delegazione del Centro Storico riprende la celebrazione del 30° anniversario della dichiarazione dell’UNESCOPATRICIA CACHINO

La Delegazione del Centro Storico del Comune di Córdoba ha presentato le attività per la celebrazione della 30 anni dalla dichiarazione del centro storico a Patrimonio dell’Umanità per la seconda metà dell’anno. Questi eventi si concluderanno il 17 dicembre, esattamente nel giorno in cui si celebra l’anniversario. Il delegato del Centro Storico, Lourdes Morales, ha riferito sulle nuove attività culturali e turistiche e ha fatto il punto sulla programmazione realizzata fino ad oggi e che ha visto il gradimento di mezzo migliaio di persone.

Nei mesi di luglio e agosto le attività si svolgeranno solo al mattino presto o a fine giornata per evitare temperature elevate. Tra le offerte estive ci sono la strada L’alba nel Moschea e degustazioni musicali. A settembre riprenderà la programmazione e il passaporto turistico con cui suggellare le visite di un itinerario per ottenere alla fine un regalo. All’interno dell’offerta c’è una vasta gamma di itinerari culturali attraverso la città e visite ai museis Julio Romero de Torres e Archeologico; un concorso di storie per studenti delle scuole superiori e della formazione professionale; un laboratorio di archeologia una gimkana per il quartiere ebraico, così come eventi artistici come Gli occhi del ponte con danze delle tre culture e visite alle Scuderie, al Museo della Corrida e al centro storico in notturna. Per partecipare alle attività è necessario farlo sul sito della delegazione.

Interrogata sul piano di gestione del centro città, Lourdes Morales ha spiegato che il documento è ora nelle mani della Direzione Urbanistica Comunale e che una volta ultimati i suoi lavori potrà essere presentato al tavolo del centro città. Il documento di lavoro, concordato all’inizio dell’anno con gruppi e gruppi comunali, prevede misure come promuovere una candidatura UNESCO sul cavallo di razza spagnola e collegare la città a dichiarazioni come il flamenco, la dieta mediterranea o l’inanellamento manuale di campane.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Cos’è il virus risvegliato? Elon Musk sostiene di aver causato la “morte” di suo figlio
NEXT Donne a Bogotá: il distretto promuove un’iniziativa di sicurezza a La Soledad