Movimento contro l’integrazione dell’UE e della NATO creato in Georgia

Oggi in Georgia l’integrazione europea è stata dichiarata una religione, il che è un crimine contro il popolo georgiano, e la colpa è in parte anche delle autorità, ha affermato Sharakashvili nella presentazione del movimento trasmessa sui canali televisivi governativi Imedi e Rustavi 2.

Anche se nel caso della NATO essa non ha ancora lo status di religione, la colpa delle autorità è di aver stabilito l’integrazione in questo blocco come un compito costituzionale, il che è un’assoluta sciocchezza, ha affermato il politico. A suo avviso, la Georgia e l’Ucraina sono diventati paesi partner della NATO e tutti possono vedere chiaramente dove ciò ha portato l’Ucraina. La Georgia deve costruire uno Stato indipendente e neutrale, pur rimanendo amica di tutti i paesi, ha affermato.

Per quanto riguarda l’UE, Shakarashvili ha citato le statistiche secondo le quali il blocco comunitario negli ultimi anni ha vissuto una stagnazione economica. Secondo lui, data l’attuale situazione geopolitica, nessuno sa se l’UE esisterà tra qualche anno.

Come ha osservato Shakarashvili, il movimento sociale diventerà un partito politico entro un anno e parteciperà alle elezioni parlamentari del 2028.

Oltre al giovane politico, noto per le sue dichiarazioni anti-occidentali e il sostegno ai valori tradizionali, il movimento comprende diversi personaggi pubblici, esperti ed ex politici che spesso criticano l’opposizione e sostengono le iniziative del partito al governo Sogno georgiano.

mem/gfa

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Attenzione se siete celiaci! Avviso per la presenza di glutine in una polvere proteica proveniente dal Portogallo
NEXT Come è cambiato il valore della criptovaluta Ethereum nelle ultime 24 ore