Bilbao rende omaggio al Manifesto surrealista di André Breton del 1924 con un’ampia mostra

Bilbao rende omaggio al Manifesto surrealista di André Breton del 1924 con un’ampia mostra
Bilbao rende omaggio al Manifesto surrealista di André Breton del 1924 con un’ampia mostra

La mostra sarà visitabile al Palacio de San Nicolás di Bilbao, con accesso gratuito dall’11 luglio al 22 settembre

Surrealismi. Opera grafica della Collezione BBVAquesta è la nuova mostra che rende omaggio alla prima Manifesto surrealistaideato da André Breton nel 1924, il grande artista surrealista che ha riunito sotto questo movimento intellettuale onirico nomi importanti come Dora Maar, Salvador Dalí, Luis Buñuel, Paul Eluard, Joan Miró o Yves Tanguy.

Il campione verrà visto in il Palazzo di San Nicola a Bilbaocon accesso libero e aperto da Dall’11 luglio al 22 settembre 2024. Le opere in mostra, presentate al pubblico per la prima volta, comprendono la serie completa La conquista del Cosmos di Salvador Dalí e il Serie Maiorca di Joan Miró, così come altri artisti surrealisti, tra cui Yves Tanguyuno dei maggiori esponenti del surrealismo a livello internazionale.

Un’immersione nell’universo surreale

Maruja Mallo. Labbra e atleti, h. 1950. Carboncino e matite colorate su carta. Collezione BBVA

I partecipanti potranno effettuare una passeggiata artistica attraverso l’affascinante universo del surrealismo, esplorando dalle prime opere grafiche del movimento alle creazioni più recenti del XX secolo. Questa mostra offre un tour di alcuni dei diverse tendenze surrealiste che rivoluzionò l’arte internazionale e influenzò significativamente l’evoluzione delle arti plastiche contemporanee.

Inoltre, la Collezione BBVA propone al pubblico visite guidate alla mostra, previa registrazione e gratuitamente. Queste visite sono disponibili in spagnolo il mercoledì alle 17:30 e il sabato alle 12:00 e al visitatore viene fornita una brochure trilingue (spagnolo, basco e inglese). A ciò si aggiunge la possibilità di rFai un tour virtuale attraverso un video e altri materiali sul sito web di BBVA Collectiondove è possibile ottenere maggiori informazioni sulle opere esposte, conoscere le biografie degli artisti e accedere ad una selezione di pezzi.

Questo La mostra cerca di evidenziare il contributo degli artisti del movimento surrealista allo sviluppo dell’arte contemporanea. Il viaggio attraverso questo insieme di opere comprende pezzi iconici di Salvador Dalí, Joan Miró e Yves Tanguye invitano il visitatore a immergersi in un mondo di forme senza peso e biomorfiche che riflettono la profonda connessione tra arte e subconscio.

Il percorso espositivo inizia con la Serie Maiorca di Joan Miró, realizzata nel 1973. Questa serie è una delle più interessanti del suo percorso artistico, composta da trentasette opere in cui l’artista stampa separatamente colore e nero.. Questa tecnica unica ci permette di apprezzare l’evoluzione e la sperimentazione plastica di Miró attraverso tecniche tradizionali come l’acquaforte e l’acquatinta.

Segue una sala del surrealismo con opere di altri importanti artisti surrealisti, come Yves Tanguy, Joan Ponç, Maruja Mallo e Benjamín Palencia. Questi artisti, attraverso le loro creazioni, invitano lo spettatore ad esplorare mondi simbolici, generati dall’esperienza individuale di ciascuno di loro.

La mostra si chiude con la serie La conquista del Cosmo di Salvador Dalí, una raccolta di dodici stampe di grande formato realizzate utilizzando le tecniche dell’acquaforte e della puntasecca. Queste opere esplorano le relazioni tra arte e scienza, attraverso il linguaggio caratteristico del surrealismo di Dalí, noto per i suoi contorni netti e i colori vibranti.

La mostra si completa con opere di altri importanti artisti surrealisti, come Yves Tanguy, Joan Ponç, Maruja Mallo e Benjamín Palencia. Questi artisti, attraverso le loro creazioni, invitano lo spettatore ad esplorare mondi simbolici, generati dall’esperienza individuale di ciascuno di loro.

La collezione BBVA

BBVA presta da sempre particolare attenzione all’arte e alla cultura come mezzi fondamentali di generazione e diffusione della conoscenza. In questo senso, l’istituto finanziario continua a promuovere azioni culturali sia a Bilbao che a livello globale. La Collezione BBVA, composta da oltre 9.000 opere che vanno dal XV secolo ad oggi, riflette questo impegno.

Fin dalla sua fondazione, BBVA ha lavorato per preservare, studiare e portare il suo prezioso patrimonio artistico al pubblico più vasto possibile. Questo lavoro viene portato avanti attraverso mostre temporanee, depositi museali e piattaforme digitali, che consentono la visualizzazione dei pezzi sia fisicamente che virtualmente. La Collezione BBVA si distingue per la sua ampia rappresentanza di artisti riconosciuti a livello internazionale, come Salvador Dalí, Joan Miró, Yves Tanguy, Antoni Tàpies e Miquel Barceló, tra molti altri.

Con la convinzione che arte e cultura siano elementi fondamentali per migliorare la vita delle persone, La Collezione BBVA incoraggia la ricerca e la catalogazione scientifica delle proprie opere. Questo impegno non solo arricchisce la conoscenza culturale, ma promuove anche la trasformazione positiva della società attraverso l’accesso a un patrimonio artistico di grande rilevanza.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il primo caffè | I titoli di Ourense questo giovedì 18 luglio
NEXT Trasmissione nazionale per l’anniversario di Santa Ana