Lui è un autista Uber a Miami, un agente di polizia gli ha chiesto i documenti e hanno avuto una discussione finita nel peggiore dei modi

Lui è un autista Uber a Miami, un agente di polizia gli ha chiesto i documenti e hanno avuto una discussione finita nel peggiore dei modi
Lui è un autista Uber a Miami, un agente di polizia gli ha chiesto i documenti e hanno avuto una discussione finita nel peggiore dei modi

Escuchar

Grande polemica è stata generata a Maimi dall’arresto di un autista Uber dopo che era circolato il video dell’incontro conflittuale avuto con lui. Un ufficiale di polizia. L’incidente è avvenuto quando l’autista è stato arrestato perché l’ufficiale aveva richiesto la tessera assicurativa del conducente, il quale sosteneva di poterla esibire solo elettronicamente.

Il video dell’arresto, postato su Tik Tok dal passeggero che era a bordo dell’auto, mostra l’autista e l’agente litigando animatamente per la tessera dell’assicurato, che l’autista ha cercato all’infinito finché alla fine gli ha assicurato che poteva mostrarla solo elettronicamente.

“Dammi la tua registrazione e la tua assicurazione. Non sono qui per sopportare le tue sciocchezze“, ha risposto il poliziotto. L’autista ha affermato che l’ufficiale era “aggressivo” e ha definito la situazione “anormale”.

L’ufficiale di polizia gli ha quindi ordinato nuovamente di consegnare la sua tessera assicurativa. Ma l’autista ha detto di avere solo una copia elettronica sul suo cellulare, non una copia cartacea, il che ha portato ad uno scontro fisico. L’ufficiale ha fatto scendere l’autista dal sedile anteriore, Lo ha spinto contro la macchina e lo ha ammanettato.

A Miami, gli automobilisti sono tenuti a presentare un documento di assicurazione quando vengono fermati per qualsiasi violazione del codice della strada. Il rifiuto di fornire questa documentazione può comportare sanzioni aggiuntive e, in casi estremi, l’arresto. La legge afferma che gli agenti hanno il diritto di richiedere tali informazioni e che i cittadini devono soddisfare tali richieste per evitare complicazioni legali.

Tuttavia, il modo in cui vengono gestiti questi incontri è fondamentale per mantenere la fiducia del pubblico nelle forze dell’ordine. L’incidente con l’autista Uber ha riacceso il dibattito sulle pratiche di polizia e sulla necessità di farlo preparazione aggiuntiva per gli ufficiali nella gestione dei conflitti e delle situazioni di tensione.

In questo caso, gli agenti di polizia lo hanno riconosciuto Una copia elettronica di una tessera assicurativa è una prova valida nello stato della Florida. Non è chiaro se l’ufficiale in questione abbia ricevuto qualche sanzione disciplinare.

Durante l’ultimo mese, Uber ha bloccato gli automobilisti di New York City delle sue applicazioni in periodi di bassa domanda, scatenando disordini tra gli autisti. Questa azione deriva da una regolamentazione imposta dall’art Commissione taxi e limousine (TLC, per il suo acronimo in inglese), che richiede aziende di trasporto pagare i tuoi dipendenti per i tempi di inattività tra un viaggio e l’altro.

A Miami, i conducenti sono tenuti a presentare la prova dell’assicurazione quando vengono fermati per qualsiasi violazione del codice stradale, ma averla elettronicamente è una prova sufficiente (File)Archivio

La norma, in vigore da allora sei anni famira a garantirlo gli autisti su piattaforme come Uber saranno risarciti correttamente durante le attese tra un viaggio e l’altro. Tuttavia, questa azienda ha interpretato questa norma come una restrizione per i lavoratori durante i tempi di inattività, limitando così il compenso.

Questa strategia non riguarda solo il reddito dei conducenti, ma introduce anche incertezza negli orari di lavoro, poiché non possono prevedere quando verrà loro negato l’accesso all’applicazione. Date le polemiche, Uber ha risposto pubblicamente indicando la regola salariale delle TLC come causa delle loro azioni.

LA NAZIONE

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il giudizio dei predecessori nella carica di delegato del Governo nelle Asturie: “Ci vuole senso istituzionale e obiettività”
NEXT La NATO riconferma 75 anni di scudo anti-russo con il sostegno all’Ucraina