Gli scienziati sviluppano una “maschera d’aria” ad alta tecnologia per proteggersi dai virus

Gli scienziati sviluppano una “maschera d’aria” ad alta tecnologia per proteggersi dai virus
Gli scienziati sviluppano una “maschera d’aria” ad alta tecnologia per proteggersi dai virus

MARTEDÌ 10 luglio 2024 (HealthDay News) – Una “maschera d’aria” sperimentale potrebbe aiutare a proteggere dalle malattie infettive mentre le persone sono al lavoro, riferiscono i ricercatori.

La maschera utilizza una cortina d’aria soffiata dal bordo di un casco per impedire ai virus presenti nell’aria di raggiungere gli occhi, il naso e la bocca del lavoratore.

Il metodo può bloccare il 99,8% dei virus, dimostrano i test di laboratorio.

“La nostra tecnologia delle barriere d’aria è progettata proprio per proteggere gli utenti dagli agenti patogeni infettivi presenti nell’aria, utilizzando l’aria trattata come una barriera in cui gli agenti patogeni presenti sono stati inattivati ​​in modo che non possano più infettarti se li inspiri”, ha affermato il ricercatore Herek Clack, professore associato di ingegneria civile e ambientale presso l’Università del Michigan.

“È praticamente sconosciuto: il nostro livello di protezione contro i germi presenti nell’aria, soprattutto se combinato con la migliore ergonomia che offre”, ha aggiunto Clack in un comunicato stampa dell’università.

Il prototipo è stato sviluppato da Taza Aya, una startup dell’Università del Michigan. È dotato di uno zaino che pesa circa 10 libbre, contenente una tecnologia che sterilizza l’aria ordinaria prima di inviarla al casco, dove viene espulsa come una cortina d’aria.

La startup ha sviluppato la maschera aerea in risposta ai disagi agricoli verificatisi durante la pandemia, nonché ai potenziali disagi che potrebbero verificarsi se si verificasse un’epidemia di influenza aviaria negli animali in una fattoria o in un impianto di lavorazione.

I lavoratori negli impianti di lavorazione della carne indossavano maschere di carta durante la pandemia, ma su una linea di produzione rumorosa le maschere ostacolano la capacità dei lavoratori di comunicare, hanno detto i ricercatori.

La giornata lavorativa può anche causare lo spostamento di una maschera di carta, riducendone l’efficacia, e può appannare gli occhiali di sicurezza, hanno aggiunto.

Negli ultimi mesi, Taza Aya ha testato la maschera d’aria con i lavoratori della Michigan Turkey Producers nel Wyoming, Michigan, un impianto di lavorazione che impiega centinaia di persone.

“Durante il COVID, è stato un problema per molti stabilimenti: le maschere erano necessarie, ma impedivano una buona comunicazione con i nostri associati”, ha affermato Tina Conklin, vicepresidente dei servizi tecnici presso Michigan Turchia.

Taza Aya spera di lanciare quello che chiama “Worker Wearable” nel 2025, sulla base di questi test nel mondo reale, ha affermato il CEO della startup, Alberto Elli.

Maggiori informazioni

I Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno maggiori informazioni sulle maschere e sulle infezioni respiratorie.

FONTE: Università del Michigan, comunicato stampa, 8 luglio 2024

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il procuratore capo della provincia di Valencia José Ortiz sarà il nuovo procuratore superiore della Comunità Valenciana
NEXT Le ex star di Love Island si dichiarano non colpevoli di aver promosso truffe valutarie