Morococha dà il via libera alla ripresa delle operazioni nell’area mineraria di San Vicente | aziende | minerario | Osinergmin | Junin | | ECONOMIA

Morococha dà il via libera alla ripresa delle operazioni nell’area mineraria di San Vicente | aziende | minerario | Osinergmin | Junin | | ECONOMIA
Morococha dà il via libera alla ripresa delle operazioni nell’area mineraria di San Vicente | aziende | minerario | Osinergmin | Junin | | ECONOMIA

IL miniera di San Ignacio de Morococha (Simsa) ha annunciato la revoca di una misura correttiva che paralizzava le attività minerarie in una zona specifica del Unità di San Vicente a Chanchamayo (Junin), dopo aver soddisfatto i requisiti di sicurezza richiesti. In questa zona si sono registrati due incidenti mortali il 19 agosto e il 28 settembre dello scorso anno.

Nel dettaglio, il Organismo di Vigilanza sugli Investimenti Energetici e Minerari (Osinergmina) ha notificato alla suddetta società la revoca del provvedimento nella sottozona Ayala inferiore dell’UEA (unità economica amministrativa) Palmapata del Unità di San Vicente.

La sospensione era stata imposta nell’ottobre 2023 a causa della necessità di attuare misure di sostegno in due aree lavorative critiche: la fossa 8640 Piso e la fossa 9000. Dopo un’ispezione, l’organismo di vigilanza ha confermato che l’azienda rispettava le condizioni di sicurezza richieste.

LEGGI ANCHE: Data dell’operazione degli anticipi Southern per il progetto Michiquillay

Ancora in fase di valutazione delle raccomandazioni

Fatta salva la revoca della misura correttiva da parte di Osinergmin, San Ignacio de Morococha prosegue ancora con la valutazione delle raccomandazioni e delle conclusioni della relazione tecnica sulla modifica del metodo di estrazione mineraria nell’approfondimento del Unità mineraria di San Vicente, riferito al Soprintendenza al mercato mobiliare (SMV).

La suddetta azienda peruviana è dedicata al esplorazione, sfruttamento e concentrazione di zinco e piombocon una produzione di concentrato di alta qualità zinco (60%). Ad oggi, ha sfruttato solo il 4% dei suoi possedimenti minerari e vede il potenziale per riprendere il suo posto come il più grande produttore di quel minerale in Perù. Oltre al mio San Vincenzogestisce anche il Centrale idroelettrica di Monobamba (Junín).

Argomenti che potrebbero interessarti sulle società minerarie:

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Israele conferma l’attacco al comandante di Hamas a Gaza nel campo profughi di Al Mawasi
NEXT La stragrande maggioranza degli israeliani ritiene che Netanyahu dovrebbe dimettersi in seguito all’attacco di Hamas del 7 ottobre