Worldcoin punta la sua strategia di adozione verso gli sviluppatori

Worldcoin punta la sua strategia di adozione verso gli sviluppatori
Worldcoin punta la sua strategia di adozione verso gli sviluppatori
Aspetti principali:
  • Con l’anteprima, gli sviluppatori possono sperimentare la catena Worldcoin.

  • Per accedere all’anteprima gli sviluppatori devono fornire i propri dati personali.

La strategia di adozione portata avanti da Worldcoin, il controverso progetto di criptovaluta presente in più di cento paesi, ha ora nel mirino un altro obiettivo. Si tratta di sviluppatori di applicazioni e progetti basati su blockchain.

Come riportato da Worldcoin, è stata attivata un’anteprima della blockchain World Chain, una rete che verrà lanciata tra agosto e settembre, come previsto dal team di questo progetto di criptovaluta.

Lui anteprima of the World Chain si concentra sugli sviluppatori. In questo modo, i responsabili della progettazione e realizzazione dell’architettura delle applicazioni blockchain potranno sperimentare il prodotto e, secondo i dati di Worldcoin, a più di 10 milioni di persone distribuite in 160 paesi che utilizzano portafogli compatibili con quella blockchain.

Worldcoin afferma che con questo primo sguardo gli sviluppatori potranno creare, esplorare, testare e fornire feedback sulla Catena Mondiale prima che venga finalmente rilasciata. Inoltre, gli sviluppatori potranno configurare le proprie implementazioni prima della migrazione di 10 milioni di utenti alla nuova catena.

World Chain è una catena che sarà costruita su OP Stack e sarà integrata con il protocollo Worldcoin. Secondo quanto affermato da questa azienda, la catena è protetta da Ethereum come secondo strato.

Per avviare il test, Worldcoin ha messo a disposizione una pagina web in cui gli sviluppatori dovranno inserire nome e cognome, la propria email, il tipo di progetto a cui si dedica il professionista e i propri obiettivi per la partecipazione all’anteprima di World Chain.

Dopo aver inserito i dati, gli sviluppatori avviano un processo di registrazione e hanno accesso all’anteprima di World Chain solo se vengono accettati dal progetto di criptovaluta.

Gli sviluppatori che vogliono partecipare all’anteprima devono fornire i propri dati personali. Fonte: Worldcoin.

Aumentare il numero di utenti

Worldcoin ha annunciato nell’aprile di quest’anno l’arrivo di World Chain, una rete che vuole fornire agli sviluppatori “un maggiore controllo e opzioni più varie ed economiche per gli utenti”, come indicato all’epoca, secondo quanto riportato da CriptoNoticias.

Con la sua catena, Worldcoin mira ad aumentare il numero di persone che compongono la sua comunità, grazie alle integrazioni con applicazioni finanziarie. Secondo loro, l’obiettivo è che “nuove persone possano continuare ad aderire su larga scala e gli utenti esistenti possano usufruire di transazioni più veloci, più economiche e più affidabili”.

Ora, Worldcoin è un progetto che è stato messo in discussione nella comunità delle criptovalute per il suo modo particolare di verificare l’umanità dei suoi utenti. Lo fanno attraverso la scansione del codice dell’iride, che viene eseguita su macchine chiamate Orbs distribuite in centinaia di città in tutto il mondo.

Scansionando l’iride gli utenti convalidano il loro ingresso nella community e, quindi, ricevono un sussidio mensile in token WLD. A seconda del paese e del prezzo di tale risorsa digitale, il reddito di Worldcoin per gli utenti varia da oltre 50 dollari.

Tuttavia, è proprio la scansione dell’iride umana di Worldcoin ad attirare l’attenzione dei regolatori globali. Questo, tenendo conto che più di una dozzina di paesi indagare su questo progetto ed esprimere preoccupazioni per il trattamento dei dati biometrici delle persone.

Ci sono infatti Paesi che hanno deciso di espellere il progetto. Spagna, Portogallo, Kenya, Corea del Sud, fanno parte delle nazioni che hanno ordinato la cessazione delle operazioni di Worldcoin, proprio a causa dei timori e dei rischi legati alla privacy.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il Consiglio di Stato ha accolto la domanda di annullamento del rettore dell’Unal
NEXT Si avvicina la creazione di una zona a basse emissioni ad Alcalá de Guadaíra