Uno scienziato di Oxford ritiene di avere la prova che l’universo è una simulazione “simile a Matrix”.

Uno scienziato di Oxford ritiene di avere la prova che l’universo è una simulazione “simile a Matrix”.
Uno scienziato di Oxford ritiene di avere la prova che l’universo è una simulazione “simile a Matrix”.

Forse in qualche occasione hai pensato che l’universo in quanto tale non esiste. Che in realtà sogna continuamente o, come nei film Matrix, è tutta una sorta di simulazione. Soprattutto dopo l’uscita del primo film, è un’idea che sicuramente ha attraversato la mente di quasi tutti ad un certo punto.

Ebbene, proprio quello Questo è ciò che pensa uno scienziato dell’Università di Oxford, Marcus Du Sautoy. Solo che, nel suo caso, non si è accontentato di immaginarlo, e ha deciso di dimostrarlo con le prove. A suo avviso, infatti, ci sono prove sufficienti per non avere dubbi sul fatto che, in effetti, viviamo all’interno di una simulazione.

L’universo è un gioco

Per essere precisi, Du Sautoy considera l’universo come una sorta di gioco di strategia. Se ne hai mai goduto uno, sarà relativamente facile per te farti un’idea di ciò che offre. E come ogni gioco, ha le sue regole da seguire. Un concetto che Non è nato da lui, ma da pensatori precedenti come Gottfried Wilhelm Leibniz.

Va ricordato che questo famoso pensatore tedesco è considerato uno dei filosofi più importanti nella storia del pensiero occidentale, e i suoi contributi hanno coperto un ampio ventaglio di discipline. Si distinse soprattutto per la sua filosofia razionalista, che condivise con i suoi contemporanei come René Descartes e Baruch Spinoza.

Inoltre, Du Sautoy ha anche riconosciuto di essere stato influenzato da altri pensatori sulla falsariga del teorico francese Roger Caillois, come riflesso nei media NewSciencist. Per lui, L’universo simulato rappresenterebbe una sorta di grande gioco cosmico che, almeno a suo avviso, non avrebbe bisogno dell’intervento di nessuno per evolversi.. Il che non risponde alla domanda su chi l’ha creato.

In ogni caso, e anche se Du Sautoy sembra avere ben chiaro che viviamo in un universo simulato e ne abbiamo prove, non ha approfondito quest’ultimo, al di là di unificare diverse teorie. In realtà non è il primo a farlo. Anche celebrità del calibro di Elon Musk Hanno giocato con la possibilità che ciò accadesse grazie ai progressi tecnologici.

Altri credenti nell’universo simulato

In effetti, il fondatore di Tesla è andato oltre (come è suo solito, in ogni modo) e lo ha dichiarato Non saresti affatto sorpreso se vivessimo in una sorta di “Matrix”.. A tal fine, sostengo che la tecnologia di una civiltà avanzata sarebbe semplicemente indistinguibile dalla realtà. E questo potrebbe accadere.

Anche il controverso futurista Ray Kurzwell, che ha recentemente assicurato che gli esseri umani saranno immortali grazie alla robotica e all’intelligenza artificiale, si è espresso a più riprese a favore di questa idea. Quanto c’è di realmente possibile in esso e quanto risponde ad un desiderio tipico della fantascienza o dell’immaginazione dell’uomo?

Per ora l’unica cosa che si può fare è speculare.

Conosciuto come lavoriamo su Computeroggi.

Cartellini: Curiosità

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV A Quindío manifestano la necessità di creare un’unità per i trapianti di organi
NEXT Propongono a Trife di revocare la sentenza contro Samuel