Alfonso Rueda ribadisce che raddoppierà il patrimonio edilizio pubblico

Alfonso Rueda ribadisce che raddoppierà il patrimonio edilizio pubblico
Alfonso Rueda ribadisce che raddoppierà il patrimonio edilizio pubblico

Lui Presidente della Xunta, Alfonso Ruedaha sottolineato ieri l’impegno del governo galiziano a raddoppiare il patrimonio edilizio di promozione pubblica in questa legislatura: “Abbiamo appena creato una concessionaria di ville specifica. Questo consigliere è già riuscito, con la collaborazione di tutta la Xunta de Galicia, ad averlo già attuato 400 case in 100 giorni. E noi puntiamo a 4.000”, ha sottolineato.

Nel secondo giorno del dibattito in Parlamento, Rueda ha apprezzato i progressi compiuti negli ultimi anni, dal momento che dal 2009 sono stati premiati più di 4.680 unità abitative pubbliche.

E ieri ironizzava sulle “priorità” di “comunismo e indipendenza” riaffermate nel fine settimana al congresso dell’Unión do Povo Galego (UPG), come ha chiesto la portavoce nazionale del BNG, Ana Pontón “rispettare la Costituzione” con diritto all’abitazione. Il conclave dell’UPG, frazione maggioritaria del Blocco, è stato uno dei temi centrali della sessione plenaria del Parlamento galiziano di questa settimana.

La domanda posta da Pontón riguardava le politiche abitative. Il leader nazionalista l’ha disonorata perché negli ultimi anni, nonostante avesse detto “che avrebbero costruito 870 nuove case promosse pubblicamente, ne hanno costruite solo 40”. Mentre in Europa il parco pubblico raggiunge il 9 per cento del totale, in Galizia è pari allo 0,3. Si tratta di “una realtà” che, secondo Pontón, l’Esecutivo regionale e il PP “intendono mascherare con propaganda e titoli di giornale”.

“Non hanno fatto nulla”

“Non hanno fatto nulla per garantire il diritto alla casa”, ha criticato il portavoce nazionale del BNG, per denunciarlo La Xunta registra gli appartamenti turistici di Santiago nel proprio registro mentre il Concello, governato dal nazionalista Goretti Sanmartín, ne promuove la regolamentazione.

Nella sua risposta, Alfonso Rueda ha smentito i dati forniti dal leader del Blocco e lo ha precisato 2.403 alloggi pubblici -riabilitato e costruito- messo a disposizione dei cittadini. “Più i secondi premi arriveremmo a 5.000”, ha indicato. Inoltre, ha sottolineato che, alla vigilia dei primi 100 giorni del nuovo governo, “adempirà a uno degli impegni”, cioè quello di avere “400 progetti di edilizia popolare in costruzione per raggiungere i 4.000 in questo paese”. legislativo”.

Circa l’aumento di 30% sul prezzo della protezione ufficiale, Lo ha difeso come una misura “logica” e “responsabile” per incoraggiare la costruzione. Già ironicamente, il presidente si è detto “molto felice” che gli abbia chiesto quali siano le sue “priorità”, tra le quali ha collocato l’edilizia abitativa, mentre al congresso dell’UPG del fine settimana “quelli di questa formazione sono stati molto chiari su quali”. , appunto, Pontón appartiene.

Rueda ha sostenuto che in quell’evento “non” abbiamo parlato “di alloggi”, ma “di cose di nazionalismo”. “Finché le loro priorità saranno l’indipendenza della Galizia e il monolinguismo, le nostre priorità sono rispettare i nostri impegni“, che le persone abbiano accesso agli alloggi e diano loro le risorse affinché diventino indipendenti”, ha concluso.

Il contributo alla SAF aumenterà e Besteiro lo reclamerà allo Stato

Anche Rueda ieri ha confermato che è “necessario” aumentare il contributo regionale al Servizio di Assistenza Domiciliare (SAF), mentre il segretario generale del PSdeG, José Ramón Gómez Besteiro, ha assicurato che chiederà al governo centrale di fare lo stesso. Il leader socialista ha richiamato l’attenzione sui “poteri impropri” assunti dai consigli comunali, compreso il finanziamento della SAF. Besteiro ha affermato presidente “coerenza discorsiva”. “Quando le cose vanno bene, il merito è tuo. Quando sbagliano, la colpa è di Pedro Sánchez e quando dobbiamo pagare, lasciamo che siano i galiziani a pagare attraverso i consigli comunali”, ha detto. Rueda ha risposto che il contributo regionale alla SAF è aumentato “del 24%” Negli ultimi anni fino a circa 12 euro l’ora.

Tuttavia, Alfonso Rueda ha sottolineato ancora una volta il mancato rispetto della legge sulla dipendenza dello Stato, che stabilisce un finanziamento paritario di questi servizi tra le autonomie e il governo centrale. Secondo i dati della Xunta de Galicia, lo Stato deve accumulare circa 2.500 milioni per questo scompenso.

D’altro canto, il Parlamento della Galizia ha dimostrato, ancora una volta, il suo sostegno alla campagna Euromelanoma, per la prevenzione del cancro della pelle e chiede a tutta la società galiziana “l’esposizione solare più sana possibile”. Il comunicato istituzionale letto ieri in seduta plenaria auspica la sensibilizzazione sui sintomi e i segnali d’allarme che “permettono una diagnosi precoce” di questa malattia, nonché la “informare sui trattamenti disponibili”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Azcón: “Questa è un’opportunità per essere migliori, per fare più cose e farle meglio” | Aragona
NEXT L’ex direttore della Comunicazione dell’ERC denuncia “mancanza di garanzie” nell’inchiesta e coinvolge Rovira nel caso