Manifestazione in difesa della salute pubblica, dopo il confinamento dei sindaci dell’Area Sanitaria di Osuna

Manifestazione in difesa della salute pubblica, dopo il confinamento dei sindaci dell’Area Sanitaria di Osuna
Manifestazione in difesa della salute pubblica, dopo il confinamento dei sindaci dell’Area Sanitaria di Osuna

MANIFESTAZIONE IN DIFESA DELLA SALUTE PUBBLICA, DOPO IL LOCKDOWN DEI SINDACI DELL’AREA SANITARIA DI OSUNA

Una volta terminato il confinamento dei sindaci di 21 dei 24 comuni dell’Area Sanitaria di Osuna, tra cui il sindaco di Osuna, Rosario Andújar, hanno manifestato in difesa della sanità pubblica andalusa.

Questa manifestazione, organizzata da Marea Blanca, ha riunito più di 700 residenti della Zona Sanitaria di Osuna, che hanno accompagnato i sindaci fino alle porte del Palazzo San Telmo, sede del Governo dell’Andalusia, dove questi ultimi hanno chiesto un incontro con il presidente, Juan Manuel Moreno Bonilla, per esprimere ancora una volta la situazione sanitaria grave e insostenibile che esiste in questa zona.

Tuttavia, dopo aver fatto attendere con temperature elevate centinaia di sfollati da più di 100 chilometri di distanza, finalmente dall’interno del palazzo è stato annunciato che i sindaci non sarebbero stati ricevuti.

Il sindaco di Osuna, Rosario Andújar, ha spiegato che “sebbene i sindaci non abbiano alcuna competenza in materia sanitaria, ci siamo sollevati a nome dei cittadini, per attirare l’attenzione del ministro della Sanità e del presidente della Junta de Andalucía e che risolvere questa situazione che è assolutamente precaria e intollerabile”.

Rosario Andújar ha inoltre affermato che “la portineria non offre alcun piano per risolvere o alleviare la situazione di impotenza che stiamo vivendo. Le misure che stanno mettendo sul tavolo sono temporanee e insufficienti, quindi continueremo a forzare la situazione finché non affronteranno o risolveranno questo problema”.

Dopo essere stato informato dal consiglio che non si sarebbero presi cura di loro, il sindaco di Osuna ha affermato che “dopo un anno che insistiamo e rappresentiamo 180.000 cittadini come noi rappresentiamo, meritiamo almeno un minimo di attenzione per trasmettere loro la profondità della la gravità della situazione che stiamo vivendo”.

Il portavoce di Marea Blanca nella Sierra Sur di Siviglia, Juan Monedero, ha espresso la sua soddisfazione per avere il sostegno di 21 dei 24 sindaci dell’Area Sanitaria di Osuna e ha affermato che “soffriamo per il disastro sanitario di un’amministrazione autonoma che ” Riconosce il problema ma non lo risolve”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Un’accademia messicana insegna come usare le spade laser come in “Star Wars”
NEXT Incontro “segreto” tra il Comune di Logroño e i Trasporti