“Con questo Patto di maggio e la legislazione, la Nazione ha gli strumenti per iniziare ad attuare politiche” – El Chorrillero

“Con questo Patto di maggio e la legislazione, la Nazione ha gli strumenti per iniziare ad attuare politiche” – El Chorrillero
“Con questo Patto di maggio e la legislazione, la Nazione ha gli strumenti per iniziare ad attuare politiche” – El Chorrillero

Aggiornato: 07/10/2024 17:18
Mercoledì 10 luglio 2024 • 17:18

Nel corso della mattinata il governatore Claudio Poggi ha fatto riferimento alla firma del Patto di maggio con il governo nazionale e altri leader. Ha definito “molto buono” l’impegno dal punto di vista istituzionale e ha sostenuto che “è vantaggioso per San Luis”.

“Non accadeva dall’inizio di questo governo (nazionale) che il presidente e la maggioranza dei governatori firmassero un impegno per un insieme di politiche pubbliche”, ha detto in un contatto con la stampa.

Ora il punto di vista di Poggi è sull’attuazione: «Con questo Patto e la normativa che è venuta fuori (in riferimento alla Legge Base), la Nazione ha gli strumenti per iniziare a fare politiche e anche la Provincia ci sarà».

Le dichiarazioni sono state rilasciate dopo aver partecipato all’avvio dei lavori “Improving your block” lanciati dal Comune della capitale e inquadrati nell’accordo “Costruire con la tua gente”.

“Impegnarsi per l’istruzione iniziale, primaria e secondaria, ratificare il concetto di proprietà privata, discutere di compartecipazione affinché le province non siano in ginocchio tutto il giorno a chiedere aiuto alla Nazione, ma abbiano automaticamente le proprie risorse e un po’ di manodopera le riforme che comportano lo stimolo della fonte di lavoro per tanti argentini e sanluiseni che oggi non ce l’hanno, sono concetti che condivido pienamente”, ha affermato Poggi.

Il testo, che ha l’intento fondativo di avviare una nuova tappa nel Paese, ha un carattere simbolico. Insieme alla “Legge sulle Basi”, l’atto di dichiarazione di principi è stato una delle scommesse politiche della prima parte del mandato del governo La Libertad Avanza.

I 10 punti del Patto di maggio

1 L’inviolabilità della proprietà privata.

2 Il saldo fiscale non negoziabile.

3 La riduzione della spesa pubblica a livelli storici, attorno al 25% del Prodotto Interno Lordo.

4 Un’istruzione iniziale, primaria e secondaria utile e moderna, con piena alfabetizzazione e senza abbandono scolastico.

5 Una riforma fiscale che riduca la pressione fiscale, semplifichi la vita degli argentini e promuova il commercio.

6 La ridiscussione della ripartizione fiscale federale per porre fine all’attuale modello esorbitante subito dalle province.

7 L’impegno delle province argentine per promuovere lo sfruttamento delle risorse naturali del Paese.

8 Una moderna riforma del lavoro che promuova il lavoro formale.

9 Una riforma pensionistica che dia sostenibilità al sistema e rispetti chi ha contribuito.

10 L’apertura al commercio internazionale, affinché l’Argentina torni ad essere protagonista nel mercato globale.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La Jornada – Sequestrate telecamere di sorveglianza di gruppi criminali nella Sierra de Sonora
NEXT Cauca: dissidenti lanciano esplosivi sul campo di El Plateado; ci sono diversi feriti