Il governo di Dina Boluarte protesta con la Colombia per aver insinuato che l’isola di Loreto non appartiene al Perù e che è “occupata irregolarmente”

Il governo di Dina Boluarte protesta con la Colombia per aver insinuato che l’isola di Loreto non appartiene al Perù e che è “occupata irregolarmente”
Il governo di Dina Boluarte protesta con la Colombia per aver insinuato che l’isola di Loreto non appartiene al Perù e che è “occupata irregolarmente”

L’amministrazione del presidente A Boluarte Mercoledì scorso ha inviato una nota di protesta al governo colombiano, presieduto da Gustavo Pietroin risposta alle dichiarazioni del Direttore della Sovranità Territoriale del Ministero degli Esteri di quel Paese, il quale suggeriva che il Isola di Santa Rosa (Loreto) non appartiene al Perù ed è “occupata” irregolarmente.

Il Ministero degli Esteri peruviano ha riferito in un comunicato di aver convocato a Lima l’Incaricato d’Affari colombiano per riaffermare categoricamente i diritti di sovranità e giurisdizione sull’isola e respingere fermamente le rivendicazioni del funzionario colombiano.

Le dichiarazioni sono state rilasciate durante la Prima Tavola Rotonda Tecnica sulla Sicurezza delle Frontiere, convocata dal Governo del Dipartimento di Amazonas (Colombia) e tenutasi nella città di Leticia. “Il Ministero degli Affari Esteri esprime il suo pieno appoggio alle autorità democraticamente elette del suddetto centro abitato peruviano”, si legge nella parte finale della dichiarazione.

Nel marzo dello scorso anno, il Perù annunciò il ritiro definitivo del suo ambasciatore in Colombia dopo le dichiarazioni di Petro, il quale non riconosceva che l’ex presidente Pedro Castello (2021-2022) ha dato un fallito auto-colpo di stato. Durante il XXVIII Vertice Iberoamericano tenutosi a Santo Domingoil leader colombiano ha assicurato che Castillo avrebbe dovuto essere presente alla riunione e non in prigione.

Immediatamente, l’allora ministro degli Esteri, Ana Cecilia Gervasiha risposto: “Sì. Pedro Castello Non è qui perché ha fatto un colpo di stato. Se fosse lì, avrebbero un dittatore”. Per l’amministrazione peruviana, i commenti di Petro “hanno gravemente deteriorato il rapporto storico di amicizia, cooperazione e rispetto reciproco che esisteva tra Perù e Colombia”.

Di conseguenza, le relazioni diplomatiche tra i due paesi furono ridotte a incaricati d’affari, una situazione che si è verificata anche tra Messico e Perù.

Sviluppando.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Oroscopo di oggi SAGITTARIO 6 luglio 2024
NEXT Il Dipartimento della Salute celebra l’unità mobile di test | Consiglio di Sanità