Breaking news

La Provincia rafforza le razioni alimentari distribuite agli ex combattenti delle Malvinas a Rosario – Diario El Ciudadano y la Región

La Provincia rafforza le razioni alimentari distribuite agli ex combattenti delle Malvinas a Rosario – Diario El Ciudadano y la Región
La Provincia rafforza le razioni alimentari distribuite agli ex combattenti delle Malvinas a Rosario – Diario El Ciudadano y la Región

Il Ministro dell’Uguaglianza e dello Sviluppo Umano della Provincia, Victoria Tejeda, ha visitato insieme a Omar Di Benedetto, tesoriere del Centro per Ex Combattenti di Malvinas Rosario, la distribuzione alimentare puntata alle persone che vivono per strada. Quest’azione, compiuta tempo fa da ex combattenti, risentiva della scarsità di merce dovuta al crescente numero di persone che vi si recavano alla ricerca di un piatto di cibo. Detto questo, il Ministero dello Sviluppo Sociale, in coordinamento con il Segretariato per lo Sviluppo Umano del Comune di Rosario, ha aggiunto altre 110 razioni alimentari da distribuire.

Nell’occasione, la Ministra dell’Uguaglianza e dello Sviluppo Umano, Victoria Tejeda, ha ringraziato gli ex combattenti delle Malvinas “per il grande sforzo che fanno quotidianamente” e “per aver accompagnato il lavoro svolto dal Comune e dalla Provincia. Stiamo accompagnando la Protezione Civile a causa delle temperature estremamente basse per poter fornire più rinforzi di quelli che abbiamo offerto. Abbiamo aggiunto altre 110 porzioni a ciò che già preparano quotidianamente. Continueremo a farlo in questi giorni”.

Da parte sua, il segretario della Protezione Civile e della Gestione dei Rischi, Marcos Escajadillo, ha affermato che “uniamo le forze a causa di queste temperature che continueranno sotto lo zero. Soprattutto di notte vediamo molte persone senza casa. Per questo portiamo avanti questo lavoro congiunto, tra Comune e Provincia”.

A sua volta Omar Di Benedetto, tesoriere del Centro Ex Combattenti Malvinas Rosario, ha detto che “queste ultime settimane sono state complicate, siamo praticamente senza merce e senza razioni a metà del viaggio. Il Ministro dell’Uguaglianza e dello Sviluppo Umano ci ha contattato e ha deciso di rafforzarlo con altre 110 razioni”.

“Abbiamo il doppio delle persone che prima dovevamo dare loro la razione di cibo, queste persone a volte non vengono dalla strada, sono persone di passaggio, sono persone che vivono nella zona, che vedono quello il cibo è lì.” e vengono a cercarla. Non neghiamo un piatto di cibo a nessuno”, ha spiegato Di Benedetto.

Infine, il segretario allo Sviluppo Umano del Comune di Rosario, Nicolás Gianelloni, ha sottolineato che “tutto il lavoro che si sta facendo è molto importante, con investimento di risorse. Abbiamo tre rifugi aperti comunali. Con il contributo della Provincia e degli enti, stiamo fornendo assistenza alimentare alle persone senza dimora”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV quando le temperature scendono sotto lo zero • Canale C
NEXT Interruzioni di corrente previste per questo mercoledì a Santa Fe