Ministero dell’Agricoltura, della Pesca e dell’Alimentazione

La direttrice generale dello Sviluppo rurale, Innovazione e Formazione agroalimentare, Isabel Bombal, ha inaugurato oggi la giornata di presentazione del nodo satellite spagnolo del progetto paneuropeo AgriFoodTEF, tenutosi presso il centro di innovazione digitale del Ministero dell’Agricoltura, della Pesca e dell’Alimentazione (MAPA) La Vega Innova.

Per lo sviluppo di questo progetto, a investimento globale in tutta l’Unione Europea di 60 milioni di euro nei prossimi quattro anni, suddiviso in nodi principali e nodi satelliti, distribuito in nove Stati membri (Germania, Austria, Belgio, Spagna, Francia, Olanda, Italia, Polonia e Svezia), con un totale di 30 entità partecipanti. Si tratta del più grande progetto europeo di intelligenza artificiale e robotica applicata al settore agroalimentare.

Il nodo satellitare spagnolo, presentato oggi, dispone di un budget di 5 milioni di euro, finanziato in parti uguali dal Ministero dell’Agricoltura, della Pesca e dell’Alimentazione e dalla Commissione Europea.

Il direttore generale ha sottolineato l’importanza di questa iniziativa, che si integra nel III Piano d’azione 2024-2026 della Strategia di digitalizzazione del settore agroalimentare e delle aree rurali, promosso dal Ministero. “Questa proposta sarà strategica per le aziende spagnole, poiché consentirà loro di accelerare l’arrivo sul mercato di soluzioni per il settore agroalimentare basate sull’intelligenza artificiale o sulla robotica, attraverso le infrastrutture spagnole di test e validazione dislocate nelle aree geografiche di Córdoba, Lleida e A Coruña, e serviranno diversi sottosettori”, ha spiegato.

I sottosettori sono:

Cordova Attraverso le strutture e le risorse dell’Università di Córdoba, offrirà una gamma di servizi mirati ai seminativi, all’orticoltura e agli alberi da frutto, all’allevamento estensivo e all’industria alimentare. La società spagnola Hispatec fornirà supporto a questa sede.

A Coruña Attraverso le strutture del Centro di ricerca agricola di Mabegondo (CIAM), appartenente all’Agenzia galiziana per la qualità alimentare (Agacal) e al Centro di comunicazione tecnologica della Galizia Gradiant, la sua offerta di servizi sarà maggiormente orientata alla produzione di foraggi e latticini. Il centro galiziano di innovazione digitale DIH Datalife collaborerà a questa iniziativa.

Lleida. Attraverso le strutture e le risorse dell’Università di Lleida, dell’Agrotecnio, del Centro Studi Suini e del Parco Agrobiotech di Lleida, si concentrerà principalmente sul settore della carne suina, sulla frutticoltura e sugli spazi di dati agroalimentari.

Isabel Bombal ha sottolineato l’importanza di esplorare le sinergie tra due progetti emblematici per il Ministero come AgriFoodTEF e La Vega Innova, il centro di innovazione tecnologica di recente apertura che è “un nido di idee trasformative a beneficio dell’ecosistema agroalimentare”.

Innovazione e tecnologia sono stati l’asse centrale dell’evento di presentazione del satellite spagnolo AgrifoodTEF, insieme ad altri progetti di interesse per il settore agroalimentare basati sull’intelligenza artificiale e finanziati sia dalle misure di sviluppo rurale della Politica Agraria Comunitaria (PAC) , nonché i fondi del piano per la ripresa, la trasformazione e la resilienza.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Jordy Monroy è il quarto assunto di Santa Fe
NEXT Case colpite dalle inondazioni nella frazione di Las Conchas