Senza trasporto scolastico più di 200 bambini nella zona rurale di Valledupar

NON PAGANO GLI AUTISTI


Ultimo aggiornamento 10 luglio 2024

La paralisi del servizio è dovuta al mancato pagamento degli autisti da parte del consorzio, mentre sono oltre 200 gli studenti colpiti senza poter frequentare le lezioni.


Da diverse settimane, più di 200 studenti dell’Istituto Educativo Agrario, distretto di Villa Germania, zona rurale di Valledupar, sono senza lezioni perché non dispongono del servizio di trasporto scolastico per raggiungere il centro educativo dal villaggio di Las Gallinetas.

L’istituto è amministrato dalla diocesi di Valledupar, tuttavia la fornitura dei trasporti spetta all’ufficio del sindaco di Valledupar, una situazione che preoccupa i genitori poiché a quanto pare ci sono problemi con l’operatore e il personale che lavora per rispettare le normative sui percorsi .

Nelson Carranza, presidente del Community Action Board del villaggio di Las Gallinetas, ha affermato che le persone colpite sono 220 studenti e che il problema risiede nel mancato pagamento degli autisti da parte dell’operatore assunto dall’Amministrazione Comunale, motivo per cui hanno deciso di sospendere le proprie attività, mettendo a rischio il rispetto del calendario scolastico.

“Gli autisti vengono fermati e si rifiutano di continuare a fornire il servizio a causa del mancato pagamento, situazione che vogliamo rendere visibile per ottenere una risposta dalle autorità competenti”, ha detto il leader della comunità.

Come ricorderete, nel mese di aprile il Comune di Valledupar ha annunciato l’aggiudicazione dell’appalto per il trasporto scolastico al Consorzio Trasescolar 2024, per un valore di 8.693 milioni di dollari, a beneficio di oltre 2.200 studenti delle aree rurali e urbane.

In questo consorzio operano le società HB Y CIA LTDA, Transportes Carvajal e Transportes Logística y Movilidad.


Visualizzazioni post: 29

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il PSOE denuncia il boicottaggio dei comuni come Ledesma rinunciando ai progetti dei fondi europei
NEXT Volare sui cieli dello spirito imprenditoriale