Un locale della provincia, tra accertamenti per frode

Uno stabilimento per la compravendita di pallet situato nella provincia è stato uno dei 62 ispezionati in tutta la Spagna dall’Agenzia delle Entrate nell’ambito di un’operazione contro frode fiscale. L’operazione “Convoglio” è iniziata ieri in modo coordinato non solo in Galizia, ma anche in Andalusia, Aragona, Castilla-La Mancha, Castilla y León, Catalogna, Madrid e Valencia. Fonti del Tesoro hanno riferito che sono stati effettuati controlli ispettivi su 48 società e 21 soggetti collegati, attraverso la presenza di oltre 300 funzionari.

Le stesse fonti hanno confermato a questo giornale che l’unico ispezionato in Galizia si trova a provincia di Pontevedra.

L’operazione è stata avviata dopo aver accertato l’esistenza degli elaborati sistemi di frode nel settore dell’acquisto e della vendita di pallet, che ha portato a fissare questo settore come obiettivo. È così che è stata scoperta una rete di vendite fraudolente con operazioni tra diverse società che ha permesso di scoprire le modalità nascoste di fornitura della merce. Nell’ambito delle aziende selezionate per l’ispezione è stato effettuato uno studio anche sui partner che potrebbero presentare segni esteriori di ricchezza non giustificati dalle attività dichiarate. Ciò potrebbe essere dovuto, ha riferito l’Agenzia delle Entrate, all’emergere di vendite nascoste che si stavano concretizzando in aumenti del patrimonio dei soci.

Attraverso le presenze effettuate presso le sedi è stato possibile accedere ad informazioni utili all’attività ispettiva, quali documentazione e informazioni contabili.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Ogni minuto quattro ragazze latinoamericane diventano madri, avverte l’UNFPA
NEXT 0-0 (4-2). I rigori premiano la fede dell’Uruguay e condannano il Brasile