Il leader della banda MS-13 si dichiara colpevole

Il leader di una banda MS-13 a New York si è dichiarato colpevole mercoledì di accuse di racket e armi in un caso che coinvolgeva otto omicidi, inclusa la morte nel 2016 di due ragazze delle scuole superiori che furono rapite e uccise a pugni mentre camminavano nel loro quartiere suburbano sulla Long Isola.

Alexi Saenz si è dichiarato colpevole mercoledì davanti al tribunale federale di Central Islip. I pubblici ministeri avevano precedentemente ritirato il tentativo di chiedere la pena di morte nel caso.

Tra le morti che è stato accusato di aver ordinato c’erano gli omicidi di Kayla Cuevas, 16 anni, e Nisa Mickens, 15, amiche di sempre e compagne di classe alla Brentwood High School, che furono uccise con un machete e una mazza da baseball.

La morte degli studenti ha focalizzato l’attenzione del Paese sulle violenze perpetrate dalla banda MS-13 durante l’amministrazione dell’ex presidente Donald Trump.

Il repubblicano ha chiesto la pena di morte per Saenz e gli altri arrestati negli omicidi e ha attribuito la violenza e la crescita delle bande alle politiche permissive sull’immigrazione mentre si recava diverse volte a Long Island. La madre di Cuevas, Evelyn Rodriguez, è stata una degli ospiti al discorso di Trump sullo stato dell’Unione del 2018.

Interrogare

La morte delle ragazze ha sollevato dubbi sul fatto che la polizia fosse stata abbastanza aggressiva da affrontare quella che all’epoca era una seria minaccia da parte delle bande che si sviluppavano nelle zone scolastiche.

Per mesi, nel 2016, bambini e giovani ispanici sono scomparsi a Brentwood, una comunità operaia a 40 miglia (64 chilometri) a est di New York City. Dopo l’omicidio di Cuevas e Mickens, la polizia ha trovato i corpi di altri tre minori a Brentwood, di 15, 18 e 19 anni, che erano stati denunciati come scomparsi mesi prima.

La polizia e gli agenti federali hanno arrestato decine di presunti membri della banda MS-13, o Mara Salvatrucha, un’organizzazione criminale transnazionale che si ritiene sia stata fondata come banda di strada in un quartiere di Los Angeles a metà degli anni ’80 da persone in fuga dalla guerra civile in El Salvador.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Si è conclusa la valutazione di sette programmi educativi del CCEA della SUA
NEXT Humbert: statistiche, riassunto e risultato degli ottavi di Wimbledon