Vaccini terapeutici contro l’HPV, una speranza contro il cancro, come funzionano?

Foto | www.pxhere.com | LA PATRIA | I futuri sviluppi farmacologici potrebbero rappresentare un aiuto anche per i pazienti già infetti dal papillomavirus umano (HPV).

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha pubblicato un rapporto sullo stato della ricerca sui vaccini terapeutici contro il Papillomavirus Umano (HPV) per promuovere la lotta contro questa infezione legata al cancro del collo dell’utero, che ogni anno uccide circa 350mila donne nel mondo .
Il rapporto indica che, attualmente, ci sono circa 20 vaccini candidati in diverse fasi di sviluppo, molti dei quali già in fase di sperimentazione clinica; e chiede ai ricercatori di garantire che i loro costi futuri consentano loro di essere utilizzati anche nei paesi in via di sviluppo, dove si verifica il 90% dei decessi per cancro alla cervice.

Al futuro

Sebbene esistano già vaccini preventivi contro l’HPV, non esistono ancora quelli terapeutici, cioè quelli che potrebbero essere inoculati a persone già infette per migliorarne le difese o addirittura curare le cellule precancerose, dato che il cancro della cervice è solitamente generato da un’infezione prolungata con questo virus .

“I vaccini terapeutici contro l’HPV potrebbero rappresentare un’innovazione chiave che integra gli interventi già disponibili, aumentando le opzioni per milioni di donne che hanno già contratto il virus, riducendo il rischio di sviluppare tumori letali in futuro”, ha sottolineato l’OMS.

L’Agenzia sanitaria delle Nazioni Unite si è posta l’obiettivo che, entro la fine di questo decennio, il 90% delle donne riceva vaccini preventivi contro l’HPV, tratti la stessa percentuale di quelle affette da cancro cervicale ed effettui controlli ad alta precisione, compresa l’analisi del DNA, per Il 70% di loro.

In un secolo, 62 milioni di vite potrebbero essere salvate con queste pratiche, stima l’Oms, i cui dati indicano che ogni 90 secondi nel mondo muore una donna di cancro al collo dell’utero.

Tieni a mente

Ogni anno 660mila donne nel pianeta sviluppano il cancro alla cervice e per loro questo è il quarto tipo di cancro più diffuso; essendo curabile se diagnosticato nelle fasi iniziali della sua formazione.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La scioccante scoperta della NASA sulla Luna che indicherebbe un “mondo sotterraneo”
NEXT Avvertono in Uruguay di un grave aumento delle malattie respiratorie nei bambini