Per salvare Notimex: AMLO erano necessari più dialogo e attenzione

López Obrador ha ammesso che per il governo è importante un’agenzia di stampa come Notimex, scomparsa alla fine del 2023.

Autore: Luis Flores

Nel Mattina Mercoledì 10 luglio, il presidente Andrés Manuel López Obrador (AMLO), ha affrontato una delle questioni per la quale durante la sua amministrazione non aveva avuto il sostegno necessario per andare avanti, vale a dire la Agenzia di stampa dello Stato messicano (Non tempo).

López Obrador ha ammesso di sì importante per lui Governo federale un’agenzia di stampa come Non tempoè scomparso alla fine del 2023, ma il confronto tra i partiti gli ha impedito di sopravvivere allo sciopero.

“Penso che sia mancato anche più dialogo e più attenzione da parte nostra perché sì, è così importante avere un agenzia governativa“, disse AMLO.

CHIAREZZA

Di fronte a mediail presidente federale ha ricordato che, nel caso dell’ media del Stato messicano, ciò che ha fatto il suo governo è stato sostituirlo; Tuttavia, ha sottolineato che conflitto fra Sindacato e la direzione dell’agenzia era già sciolta, quindi anche questo ha influenzato Non tempo ebbe il destino attualmente noto.

“Si compensa con quanto fatto con la gestione del media pubblico, ma non è la stessa cosa; Ma il confronto è già scoppiato e non era possibile, forse ci è mancata più dedizione, più dialogo”, ha chiarito il Presidente.

IL “ARRIVEDERCI” DI NOTIMEX

Nell’ottobre 2023, il Segretari dell’Interno e del Lavoro e della Previdenza Sociale hanno sottoscritto una convenzione con l’ Sindacato unico dei lavoratori Di Non tempo (Sutnotimex) relativo all’estinzione del Agenzia di stampa dello Stato messicano (Non tempo), dopo più di mille giorni di sciopero.

A suo tempo si fece presente che derivava dalla decisione dell’art Governo del Messico estinguere Non tempo “per aver assolto le finalità e gli obiettivi per i quali è stato creato” e poiché è attualmente garantita la piena libertà di esprimere, raccogliere, diffondere e pubblicare informazioni e idee, “le parti ratificano il loro impegno al rispetto e alla difesa senza restrizioni della diritti del lavoro di tutti i lavoratori”.

Infine, con 59 voti favorevoli e 44 contrari, l’ Senato della Repubblica ha approvato in data 13 dicembre 2023 il progetto di decreto presentata dall’Esecutivo e vistata dalla Camera dei Deputati sull’estinzione del Non tempo.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Hanno effettuato un’importante operazione preventiva e di saturazione della polizia a Glew
NEXT «La mia carriera è un esame continuo»