L’eruzione del vulcano Etna si intensifica e la nube di cenere costringe a deviare i voli

L’eruzione del vulcano Etna si intensifica e la nube di cenere costringe a deviare i voliEFE

L’eruzione dell’Etna, il più grande vulcano attivo della placca europea e situato sull’isola italiana di Sicilia (SU), si è intensificato nelle ultime orecon l’espulsione una nuvola di cenere che ha costretto deviare alcuni voli diretto a Catania per atterrare all’aeroporto di Palermo.

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) segue da vicino l’eruzione, con alti e bassi negli ultimi giorni, e ha confermato questa mattina “un aumento graduale dell’attività stromboliana responsabile del cratere Vorágine”, divenuto la vetta più alta dell’Etna dopo le ultime eruzioni.

La “nube eruttiva” che si è formata nelle ultime ore ha prodotto “emissioni di cenere che si disperdono in direzione sud”, aggiunge l’Ingv nell’ultimo bollettino diramato all’1.45 ora locale (23.45 GMT).

“La magnitudo media del tremore vulcanico, dopo un graduale aumento osservato a partire dalle ore 20:00 di ieri (18:00 GMT), ha raggiunto il livello più alto, con un trend in crescita. Il centro della sorgente del tremore vulcanico si trova a est del cratere Voragine, a un’altitudine di circa 2.800 metri sul livello del mare”, evidenzia.

L’INGV evidenzia che “l’attività infrasonica è elevata e le sorgenti degli eventi sono localizzate nel cratere Vorágine”, divenuto il più grande dell’Etna, poiché con il materiale lavico accumulato con le ultime eruzioni il suo orlo orientale ha raggiunto una profondità altitudine di 3.369 metri.

Secondo i dati forniti dall’Istituto, Vorágine, rimasta silenziosa negli ultimi tre anni, poiché la sua ultima emissione di ceneri risale all’aprile 2021, ha superato il cratere di Sud-Est, con un’altezza di 3.247 metri.

Nonostante la nuvola di cenere, il Aeroporto di Cataniail più vicino al vulcano e che ha dovuto chiudere parzialmente giovedì scorso, rimane operativo.

L’allarme rosso emesso ieri sera dall’INGV è stato ridotto ad arancione nelle ultime ore, anche se diversi voli diretti all’aviosuperficie catanese sono stati dirottati sul Aeroporto di Palermonel capoluogo siciliano, secondo i media locali.

Vicinissimo all’Etna, il Vulcano Strombolisu una piccola isola del Mar Tirreno la cui popolazione ha adottato la massima cautela, nonostante sia abituata a questo fenomeno date le frequenti esplosioni in quel cratere.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV I satelliti sparsi dopo l’esplosione della missione non minacciano la Terra: SpaceX
NEXT Il Consiglio provinciale evidenzia che la copertura della fibra in provincia e il ritorno…