Northvolt soffre in un momento “critico” per l’industria europea delle batterie

La grande speranza della regione nella corsa globale alle batterie sta premendo il pulsante di ripristino dopo una serie di battute d’arresto.

Northvolt è la grande speranza dell’Europa gara mondiale della batteria, concepito per competere con i fornitori asiatici dominanti. Il gruppo svedese, che ha ricevuto un generoso sostegno da parte delle autorità europee e delle case automobilisticheomobiles nella regione, sia come clienti che come azionisti, è diventata la avviare meglio finanziato in Europa (avendo raccolto più di 15 miliardi di dollari). Nel 2021 ha prodotto la sua prima cella batteria, molto più avanti della concorrenza, e prevede di aprire presto tre stabilimenti in Germania, Canada e Svezia. Ha anche introdotto una nuova tecnologia delle batterie che potrebbe funzionare particolarmente bene per l’accumulo di energia.

Ma negli ultimi mesi sembra proprio di sì Northvolt sta iniziando a rallentare. Ha perso il suo primo contratto simbolico da 2 miliardi di dollari con la casa automobilistica tedesca BMW, che l’ha ceduta a Samsung SDI, l’unità batterie del gruppo elettronico sudcoreano. La sua produzione è una piccola frazione della sua capacità dopo che due morti l’anno scorso nella sua fabbrica di Skellefteå, appena sotto il Circolo Polare Artico, hanno causato l’interruzione della produzione.

La polizia sta indagando su tre morti separate di lavoratori fuori dalla fabbrica. Il suo presidente, Jim Hagemann Snabe, capo del consiglio di sorveglianza di Siemens ed ex amministratore delegato di SAP, è in congedo per malattia ed è improbabile che ritorni. E i politici locali nella città centrale svedese di Borlänge sono furiosi perché sembra probabile che ciò accada La Northvolt abbandona il progetto di costruire lì una fabbrica di materiale attivo per catodi.

Ritardo

Non sorprende quindi che l’azienda stia premendo il pulsante di ripristino. Lo ha detto Peter Carlsson, ex dirigente di Tesla e co-fondatore e amministratore delegato del gruppo Financial Times che Northvolt stava conducendo una revisione strategica del proprio modello di business e dei piani di crescita. Lo ha accennato l’espansione internazionale potrebbe essere ritardata e che il suo fabbisogno di capitale potrebbe essere rivalutato, il che significa che le sue elevate ambizioni produttive probabilmente saranno frenate.

Invece, Carlsson ha dichiarato: “È molto importante che l’intera azienda si unisca per fornire tutto il supporto necessario e fare un po’ di più per l’espansione di Skellefteå”. La capacità produttiva è già di 16 gigawattora (1 GWh basterebbe ad alimentare batterie per circa 17.000 auto). Northvolt prevede di produrre circa 1 GWh quest’anno e “una manciata” nel 2025, segno di come fa fatica ad aumentare la propria produzione.

Tutto questo avviene in a contesto piuttosto deprimente per la decantata industria europea delle batterie. La domanda di veicoli elettrici è inferiore alle aspettative, l’Inflation Reduction Act (IRA) del presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha attratto investimenti significativi da oltre Atlantico (alcuni, come la norvegese Freyr, hanno lasciato l’Europa per ora) e fornitori asiatici come la cinese CATL stanno facendo passi avanti con i propri piani nel continente.

L’Europa non può arrendersi

“Sarebbe sempre stata una scommessa, ma una scommessa necessaria. L’Europa non può permettersi di rinunciare a una parte così importante della catena di approvvigionamentosia automobili che stoccaggio dell’energia”, ha affermato un dirigente automobilistico europeo.

Lo stesso Carlsson ha insistito sul fatto che il business delle batterie sarebbe stato regionale e così via è fondamentale che ci siano grandi attori europei risorse. “Vivremo in un momento molto critico per l’Europa nei prossimi anni”, ha aggiunto. (Riccardo Milne).

© Il Financial Times Limited [2021]. Tutti i diritti riservati. FT e Financial Times sono marchi registrati di Financial Times Limited. È vietata la ridistribuzione, la copia o la modifica. EXPANSIÓN è l’unico responsabile di questa traduzione e il Financial Times Limited non è responsabile della sua accuratezza o qualità.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Una nuova tecnica facilita l’orgasmo con le onde d’urto
NEXT Ottieni questo PC con 32GB di RAM e una RTX 4060 Ti a un prezzo eccezionale grazie a PcDays di PcComponentes