L’Ecuador respinge l’attacco armato contro il vicepresidente della Colombia

In una dichiarazione rilasciata il 10 luglio 2024, il Ministero degli Affari Esteri e della Mobilità Umana dell’Ecuador ha espresso il suo rifiuto e la sua condanna dell’attacco armato perpetrato contro i Vicepresidente della Colombia, Francia Márquez.


Il sindaco della città colombiana ha sparato e aggredito

Per saperne di più

IL Ministero degli Esteri ecuadoriano ha espresso “la sua solidarietà e il suo sostegno incondizionato alla vicepresidente, alla sua famiglia e al popolo colombiano in questi tempi difficili, riaffermando il suo impegno per la pace e la sicurezza nella regione”.

L’incidente è avvenuto mercoledì 10 luglio, quando l’auto principale della carovana di Márquez è stata colpita da un proiettile nei pressi del comune di Timba, a Cauca. Il proiettile, sparato apparentemente da un fucile, ha perforato il tetto del veicolo appena sopra il vetro panoramico, ma fortunatamente non ha causato ferite a nessuno dei suoi occupanti.

In quel momento, Márquez si trovava a Cali, dove aveva viaggiato in elicottero dal comune di Cauca, Suárez, per svolgere un altro impegno della sua agenda.

Francia Márquez chiede di “tacere i fucili”

Márquez ha aggiunto che l’aggressione è avvenuta “mentre ero già nella città di Cali (capitale della Valle del Cauca), impegnato in un altro impegno”.


Colombia: i dissidenti delle FARC accettano un cessate il fuoco unilaterale

Per saperne di più

“Questa volta non abbiamo rimpianti, ma non posso fare a meno di esprimere la mia enorme preoccupazione per Cauca e per la tensione permanente che il mio popolo vive ogni giorno in tutta la regione. Siamo venuti per portare l’università pubblica a Suárez e non cederemo in questo sforzo per il futuro del nostro popolo”, ha aggiunto Márquez.

Allo stesso modo, l’alto funzionario ha chiesto ai gruppi che operano nella regione, dove l’attore che solitamente commette questi attacchi è lo Stato Maggiore Centrale, il principale dissidente delle FARC“mettere a tacere i fucili e permettere a Cauca di vivere in pace e permettere all’università del territorio di avanzare”.

Per continuare a leggere EXPRESO senza restrizioni, ISCRIVITI QUI

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Valença ti invita a festeggiare la Giornata della Galizia con una torta gigante da 400 chili
NEXT La CNMC indaga su Apple per “possibili pratiche anticoncorrenziali”