Il FMI ha sottolineato il raggiungimento degli obiettivi da parte dell’Argentina e ha sostenuto il programma monetario

Il FMI ha sottolineato il raggiungimento degli obiettivi da parte dell’Argentina e ha sostenuto il programma monetario
Il FMI ha sottolineato il raggiungimento degli obiettivi da parte dell’Argentina e ha sostenuto il programma monetario

Ha aggiunto che “la legislazione strutturale approvata aiuterà anche a creare un’economia più basata sul mercato e ad affrontare molti degli ostacoli alla crescita dell’Argentina”.

Più in generale, Kozack lo considerava “L’approvazione di questa legislazione critica dimostra anche la volontà e la capacità dell’amministrazione di trovare un compromesso politico nell’attuazione delle riforme. E ciò è anche coerente con gli sforzi più recenti volti a creare consenso con un ampio insieme di parti interessate sui principi e sugli obiettivi chiave delle politiche pubbliche”.

Obiettivi di politica fiscale

Il portavoce ha elogiato l’avanzamento del programma sottolineandolo I dati preliminari suggeriscono che gli obiettivi fiscali e di accumulo delle riserve sono stati raggiunti. Le informazioni ad alta frequenza indicano riduzioni dell’inflazione e una certa stabilizzazione dell’attività economica e della domanda. “Tutto ciò dice, e come abbiamo detto molte volte in precedenza, che sono necessari sforzi continui per mantenere la stabilità, per garantire la ripresa economica e il nostro team è attivamente impegnato con le autorità fino a questo punto”, ha affermato.

Kozack ha anche minimizzato le recenti tensioni sul mercato dei cambi. Lo affermo”È inevitabile che i paesi che applicano questo tipo di programmi di stabilizzazione attraversino periodi di volatilità, e questo è semplicemente inevitabile. Ma la chiave qui, per i politici, mentre guardiamo a questa volatilità, è rimanere agili con le politiche ed evolversi per continuare ad affrontare gli squilibri macroeconomici esistenti. E questo è esattamente ciò che stanno facendo le autorità argentine”.

Alla domanda sulle critiche del presidente Javier Miley al direttore dell’emisfero occidentale, Rodrigo Valdés, Kozack ha dichiarato che “è importante notare che il Direttore Generale ha piena fiducia in Rodrigo Valdez e in tutto il suo gruppo dirigente. E come affermato sopra, il nostro impegno con le autorità argentine rimane attivo e costruttivo”.

Infine, interrogata sul futuro dei negoziati, ha sottolineato che per quanto riguarda lo scambio con l’Argentina, attualmente rimaniamo nel contesto dell’attuale accordo di estensione delle agevolazioni. Ha aggiunto che “come abbiamo già accennato, il nostro scambio rimane frequente e costruttivo. Il personale si scambierà discussioni su un potenziale nuovo accordo, come faremmo con qualsiasi membro del FMIuna volta che le autorità lo richiederanno formalmente. e in questo momento “Non esiste un calendario specifico per queste discussioni.”

Il sostegno del FMI al programma monetario

“Il FMI ha accolto favorevolmente il programma monetario e lo ha approvato in 48 ore” ha affermato il Ministro dell’Economia, Luis “Totò” Caputo questo giovedì in dichiarazioni a Radio Mitre. “Deve essere un record nella storia del Fondo, affinché il Fondo approvi un programma monetario in 48 ore”, e ha aggiunto che “non deve essere nemmeno vicino, diciamo, ad aver fatto qualcosa di simile”.

In questo modo il capo del Palazzo del Tesoro si è premurato di negare che ci fossero problemi con l’organizzazione multilaterale. “Il rapporto è molto buono” ha sottolineato.

Riguardo alla possibilità di un nuovo accordo per settembre, Caputo si è rifiutato di fissare le date precisando che ““Stiamo iniziando a parlare del nuovo accordo”, ha escluso, che potrebbe essere raggiunto entro settembre poiché “in generale gli accordi richiedono un po’ più tempo”.

In ogni caso lo ha affermato “certo per quest’anno” ci sarà una nuova convenzione con il Fondo.

Il ministro ha ammesso che si sta contemplando un nuovo prestito del FMI, ma si è rifiutato di fornire dettagli sull’importo, affermando: “Non siamo ancora a quel punto, perché dipende dalla struttura del programma. Quindi no, non ci siamo ancora.” – concluse Caputo.

Il FMI sta dando ampio sostegno al programma argentino, ma allo stesso tempo propone che la qualità dell’aggiustamento fiscale debba essere migliorata per garantirne “la durabilità, l’equità e la protezione dei più vulnerabili”, nonché per approfondire la situazione macroeconomica. riforme per promuovere gli investimenti e l’occupazione formale.

In questo senso, il Fondo ritiene “È essenziale lavorare per espandere il sostegno politico alla stabilizzazione e alla riforma macroeconomica”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Si scrive con la maiuscola o con la minuscola?
NEXT I diritti delle donne sullo sfondo nelle situazioni elettorali