Il rapper Morad rischia sette anni di prigione per incidenti mentre registrava un videoclip

Il rapper Morad rischia sette anni di prigione per incidenti mentre registrava un videoclip
Il rapper Morad rischia sette anni di prigione per incidenti mentre registrava un videoclip

Lui il rapper Morad fa di nuovo notizia, e questa volta non per la sua musica, ma perché proprio mercoledì inizia contro di lui un processo per gli incidenti accaduti durante la registrando un videoclip nel 2021 all’Hospitalet de Llobregat. Un motivo per cui rischia un totale di sette anni di carcere.

L’artista siede sul banco degli imputati nella sesta sezione del Udienza di Barcellonae il processo durerà due giorni, con accusato di reati quali incitamento al disordine pubblico e aggressione con l’uso di strumento pericoloso.

L’accusa afferma che i fatti sono avvenuti l’11 agosto 2021, quando Morad si preparava a registrare un video musicale per il quale ha provocato un “grande rumore” sulle strade pubbliche, utilizzando anche un drone senza il consenso o il permesso delle autorità. Tutto questo, portando i vicini a lamentarsi pubblicamente.

Più tardi, quando sono arrivati I Mossos d’Esquadra sul palco, accolti con “lancio di oggetti” e “atteggiamento ostile” da parte del rapper 24enne, come risulta dal documento d’accusa. Gli agenti Mossos “hanno trovato un folto gruppo di partecipanti, circa 150, che, Osservando la presenza della polizia e guidati dall’intento di disturbare gravemente la quiete e la tranquillità dei cittadini, hanno iniziato a rimproverare gli agenti, oltre a compiere atti consistenti nel lancio di uova e pietre contro di loro.”.

Il rapper è stato il “mandante”

La Procura sottolinea che in tale situazione, il giovane rapper è stato il “mandante”incitando la folla a lanciare oggetti e pronunciando espressioni come “la strada è nostra”, e rivolgendosi agli agenti, sottolineando che “qui non avete niente da fare”.

Alcuni episodi che compaiono nell’accusa pubblica, e ai quali dobbiamo aggiungere quello Morad non aveva il permesso di registrare il suo video musicale“ignorando le istruzioni, mostrando un atteggiamento ostile e ostruzionista”.

Inoltre, indicano che il I danni provocati ai mezzi della polizia superano i 2.040 euroche ha portato alla richiesta di tale somma di denaro da parte del rapper come responsabilità civile.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La nuotatrice catalana che appare nel video di Dua Lipa: “Ci era proibito toccarla”
NEXT La storica band heavy metal che torna in Argentina per suonare al Ducó :: Olé