Jaime Durán Barba su Cadena 3: “Perché Milei esistesse, doveva esistere Macri” – Note – Radioinforme 3 Rosario

Jaime Durán Barba su Cadena 3: “Perché Milei esistesse, doveva esistere Macri” – Note – Radioinforme 3 Rosario
Jaime Durán Barba su Cadena 3: “Perché Milei esistesse, doveva esistere Macri” – Note – Radioinforme 3 Rosario

Jaime Duran Barba, storico consulente politico ecuadoriano, ha espresso il suo punto di vista sul governo di Javier Milei a 130 giorni dal suo avvio. In questo contesto, ha fatto riferimento al suo rapporto con Maurizio Macrìla necessità che il suo governo esista per l’approdo del libertario e del dialogo costante con la stampa.

“Bisogna riconoscere che Milei comunica in un modo speciale che le permette di avere un arrivo importante. Durante la campagna ha realizzato un’intervista che ha avuto un numero di visualizzazioni molto significativo in paesi come il Giappone e l’India”, ha esordito. Duran Barba In Radioreport 3di Rosario a catena 3, in riferimento alle strategie del presidente per accedere al pubblico su diverse piattaforme. In questo senso si riferiva al “curiosità” che genera nel pubblicoche ha definito “un punto importante”.

L’ecuadoriano ha sottolineato che il presidente “nonostante le misure di aggiustamento, che sono state dure, mantiene un importante margine di appoggio” e ha rimarcato che “è chiaro che ha una proposta diversa dalla ‘casta’, e si potrebbe pensare che all’interno della sua il governo lì è una “casta”; si basa sullo scontro con l’establishment”.

D’altra parte, Duran Barba ha dedicato alcune parole alle intersezioni di Javier Milei con il giornalismo: “La stampa può essere fastidiosa, ma fa parte del gioco. “Deve farlo, è il suo ruolo.” “Il potere vuole sempre essere lodato. Ma il Presidente dovrà imparare a gestire la partita”, ha osservato.

L’amministrazione di Mauricio Macri ha ricevuto forti critiche anni fa quando ordinò un aumento dei valori delle tariffe energetiche, misura adottata da Milei nelle ultime settimane. Riguardo alla reazione di parte della popolazione, il consulente ha detto: “Sono successe molte cose tra i governi Macri e Milei. Nel governo di Alberto Fernández c’è stato un grave disastro e l’atteggiamento ipocrita di sindacali e sociali, che protestano contro chi non li ama e non contro chi li danneggia”.

Perché esistesse Milei doveva esistere Macri, il primo a porre fine al suo governo senza essere peronista. “Ha aperto la strada all’esistenza di un Milei”, ha sottolineato.

Durán Barba, intanto, ha osservato che “il confronto è stato utile a Milei, ma ciò che è utile per vincere le elezioni non è necessariamente utile per governare”. “In una campagna devi battere qualcuno, ma quando sei al governo devi costruire ponti. Anche nel caso di Milei, c’è un blocco molto debole al Congresso, né un settore sociale militante come quello dei lavoratori o dei militanti”, ha spiegato.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Quando gli svedesi manifestarono contro gli ABBA e la stampa li dichiarò “il nemico”
NEXT Quando gli svedesi manifestarono contro gli ABBA e la stampa li dichiarò “il nemico”