Rob Halford (Judas Priest) continua a coltivare l’amore con il suo fidanzato: “Ogni notte gli dico che ti amo”

12 maggio 2024 11:46 Inserito da Editoriale –

Dio del metallo E romantico incallito. Tra i due mondi ruota il presente Rob Halfordche in una recente intervista con Kat Mykals alla stazione radio 103 GBF ha ampliato la sua visione dell’amore quando interrogato dai testi di “Corona di corna”.

Ecco come viene spiegato Halford quando si riflette sul testo del taglio incluso in “Scudo invincibile”ultimo full-length Giuda Sacerdote: “Amo l’amore. È la migliore parola di quattro lettere nella storia delle parole. L’amore è tutto. L’amore è tutto ciò che serve. Senza dubbio, in questo momento abbiamo bisogno di più amore che mai.”. “Non c’è bisogno di approfondire”trasferisce timidamente il cantante, prima di elaborare a bella riflessione in cui ricorda Tommaso PenceLa sua coppia: “Credo di aver riflettuto molto in questi decenni. E ogni volta lo faccio sempre di più. Stai acquisendo saggezza, visioni. Ci penso molto, all’amore. L’amore non è semplice. Devi lottare per amore. Non puoi averlo e lasciare che sia lì e basta. Devi lavorarci tutto il tempo. Devi rafforzare costantemente l’amore che hai nella tua vita, che si parli di coppia o meno”.

“Io e Thomas stiamo insieme da mille anni e ogni notte ci diciamo: “Ti amo”. È qualcosa con cui dici alle persone che le ami. Di’ quelle parole. Dire ti amo.” È un’affermazione semplice e potente. Ce l’hai a portata di mano. Ed è vero. Ho avuto difficoltà a trovare qualcuno di cui innamorarmi perdutamente. E penso che questo accada a tutti noi,” Halford confessa, prima di tornare al origine della questione: “Corona di corna”. “Indossiamo tutti una sorta di “corona di corna” per raggiungere il punto in cui dobbiamo essere in una relazione. Quindi sì, è una canzone d’amore. Sembra una follia, ma “Crown Of Horns” è una canzone d’amore”, conclude.

Rob Halford è in una fase bellissima in cui ogni sua intervista è una finestra sulla sua pensieri più profondicosì come il suo analisi della realtà. Recentemente ha affrontato il questione della disinformazione in questa intervistaMentre in quest’altro aperto prima di a possibile fine del gruppo musicale da una prospettiva meravigliosamente crepuscolare.

Sappiamo però che esistono Giuda Sacerdote per un po. Ad esempio, il giro essenziale che arriverà in Spagna a giugno e che passerà per il Club Sant Jordi da Barcellona il 13 giugno, Arena Navarra di Pamplona il 15 giugno, Palazzo Vistalegre a Madrid 17 giugno e Festival Rock Imperium di Cartagena il 19 giugno. Se vuoi avere un’idea di come saranno downloaddi cui restano sempre più meno vocinon perderti il ​​nostro cronaca da Milano (Italia) o il nostro analisi della sua interessante scaletta.

PER LEGGERE DI PIÙ

Redazione

Ultime voci editoriali (vedi tutto)

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Nativi locali / Ma ti aspetterò – jenesaispop.com
NEXT SEVENTEEN ottiene la quarta vittoria per “MAESTRO” su “Music Core” + performance da IVE, tripleS e altro