Chain 3 alla presentazione della BMW R 1300 GS, la maxi trail più desiderata – Industry – Chain 3 Motor

Chain 3 alla presentazione della BMW R 1300 GS, la maxi trail più desiderata – Industry – Chain 3 Motor
Chain 3 alla presentazione della BMW R 1300 GS, la maxi trail più desiderata – Industry – Chain 3 Motor

In uno scenario montano e autunnale, Monaco di Baviera automatico ha lanciato il suo “fiore all’occhiello”: il BMW R 1300 GSche infrange tutti gli standard del segmento esigente che l’azienda tedesca guida da più di 20 anni.

Ha un nuovo telaio posteriore monoscocca e dispone dei cosiddetti Evo Telelever ed Evo Paralever, che garantiscono un maggiore comfort di guida, oltre ad una nuova regolazione adattiva del veicolo.

Ha 145 cavalli, 237 chili di peso a vuoto e un motore bicilindrico raffreddato ad aria e liquido, il boxer più potente mai prodotto in serie.

La presentazione del nuovo modello è avvenuta nel Vigneti della NebulosaIn Villa Giardinodove sono state esposte due delle tre possibili configurazioni: la Trofeo G.S per strade sterrate e Triplo nero, con doti da fuoristrada ma massimo comfort. Resta da presentare il modello esclusivo Tramontanache non è ancora disponibile in Argentina.

Campo Gabrielemanager Monaco di Baviera automaticodisse Catena 3 Quello “La 1300 rappresenta un cambiamento molto grande rispetto alla precedente 1250, con nuove sospensioni, 12 chili in meno, con un nuovo cambio e un telaio più rigido ed efficiente”.

“È più leggero ed ergonomico, regala sensazioni più intense in ogni tipo di utilizzo. È più facile da spostare e parcheggiare grazie al peso ridotto. Inoltre, presenta un pacchetto di assistenza, con radar anteriore e posteriore che consente il cruising attivo e sensori negli specchietti. Sono vere innovazioni per il mercato motociclistico. Dispone anche di sospensioni adattive, che permettono alla moto di abbassare la sua altezza in frenata in modo che il pilota arrivi comodamente in piedi, e dopo 50 chilometri orari di decollare dal terreno normale.”definito Città universitaria.

/Codice incorporato Home/

/Fine codice incorporato/

Quello nuovo BMW R1300GS Ha quattro modalità di guida, invece delle tre del suo predecessore. “Rain” e “Road” consentono di adattare la manovrabilità a qualsiasi condizione stradale. La modalità “Eco” ottimizza l’autonomia e la modalità “Enduro” la trasforma in una “bestia” su ghiaia e terreni sterrati.

A livello estetico spiccano il faro Matrix LED e gli indicatori di direzione integrati nei paramani. C’è l’opzionale “Headlight Pro”, nel qual caso il faro a LED ruota verso la curva a seconda della posizione di inclinazione.

I prezzi in Argentina per la BMW R 1300 GS partono da 51.900 dollari e salgono a 55.900 dollari nella versione Tramuntana.

Parola di esperto

Catena 3 consultato il famoso designer motociclistico argentino Miguel Belascuainche ha evidenziato il nuovo modello: “La prima cosa che si nota è che la moto è molto più compatta, leggera ed elegante rispetto al modello precedente e i 12 chilogrammi di peso risparmiati sono evidenti”.

Lo ha aggiunto lo specialista “Il nuovo modello abbandona anche il telaio tubolare per uno in acciaio stampato che si inserisce perfettamente tra i molteplici pannelli laterali e al di là della sua evidente funzione strutturale diventa parte del design complessivo del modello. Lo stesso vale per il telaietto posteriore in fusione di alluminio. Menzione speciale merita il nuovo faro anteriore a forma di X che conferisce a questa BMW una firma luminosa unica e migliora sensibilmente le prestazioni del faro asimmetrico delle versioni precedenti. BMW Motorrad, guidata dal suo Direttore del Design, Edgar Heinrich, ha dimostrato uno squisito savoir faire in questa nuova versione dell’incombustibile GS e assicura che la sua ammiraglia sui terreni da trail continui a mantenere il suo posto privilegiato rispetto alla concorrenza sempre più agguerrita”..

-Chain3Motor- di Carlos MARCÓ

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Chi è il nuovo cantante dei Roxette
NEXT L’album che per Bruce Springsteen è un “capolavoro”