Sabrina Carpenter, la regina indiscussa dell’estate, è senza ferie da 14 anni | Famoso | Moda S

Sabrina Carpenter, la regina indiscussa dell’estate, è senza ferie da 14 anni | Famoso | Moda S
Sabrina Carpenter, la regina indiscussa dell’estate, è senza ferie da 14 anni | Famoso | Moda S

Lascia che sia carino. Lascia che sia intelligente. Possa avere la temperanza di un attore veterano e l’energia di un atleta professionista. E, soprattutto, non posare seminude su una rivista nazionale prima di aver raggiunto la maggiore età. Questi erano alcuni dei requisiti essenziali per aspirare a sostituire Miley Cyrus come la grande regina del mondo Disney, una volta che la persona incaricata di dare vita ad Hannah Montana ha deciso di separarsi dal suo iconico personaggio a causa di uno scandalo. La multinazionale ha addirittura organizzato una massiccia ricerca in tutti gli Stati Uniti per trovare candidati disposti a replicare la formula di successo. Tra le migliaia di candidati per Il prossimo progetto di Miley Cyrus -così si chiamava il concorso-, una ragazzina di appena dieci anni di nome Sabrina, grande fan dell’autore di Festa negli Stati Uniti che ha scoperto la sua vocazione artistica addirittura dopo aver visto il primo episodio di Hannah Montana. Sabrina non ha vinto, ma i talent scout Disney non hanno ignorato il suo insolito desiderio di avere successo e l’hanno scritturata per la loro etichetta discografica Hollywood Records, la stessa che ha trasformato Hilary Duff, Selena Gomez, Demi Lovato, i Jonas Brothers e la stessa Cyrus in star adolescenti . Non avevano torto. 15 anni dopo, Sabrina Carpenter è molto più della nuova Hannah Montana: è la grande pop star del momento.

C’è solo un’artista che è riuscita a detronizzare questa cantante della Pennsylvania dal primo posto globale nelle classifiche di Spotify quest’estate: lei stessa. “This bitch…” ha scritto la stessa Carpenter in un tweet sarcastico e molto virale – con più di un milione di ‘mi piaci’ – per riecheggiare il fatto che la prima canzone che è riuscita a prendere la posizione tra le più ascoltate del suo singolo Caffè espresso –la canzone più ascoltata in un solo mese nella storia di Spotify– è stato il loro secondo singolo, Per favore, per favore, per favore. È la prima donna nella storia ad occupare contemporaneamente due delle prime tre posizioni nella classifica di Billboard. Prima, per quantificare l’entità dell’impresa, solo i Beatles lo facevano Voglio tenerti la mano e Lei ti ama condividendo il successo nel febbraio 1964. Sebbene per gran parte del pubblico internazionale sia una nuova arrivata, una rivelazione sulla scena musicale, la verità è che la Carpenter pubblicherà il sesto album della sua lunga carriera questo agosto, Breve e dolceche promette di incrementare le vendite e consolidare il proprio trono ai vertici dell’industria musicale.

Se c’è una cosa che risalta nella carriera di questa venticinquenne, è la precocità, la disciplina e le aspettative che sono state riposte nella sua formazione ancor prima che fosse abbastanza grande per frequentare l’ESO. Il successo di Sabrina, la più giovane di quattro sorelle, è sempre stato l’ambizione di un progetto familiare portato avanti dai suoi genitori, Elizabeth e David, che quando aveva appena 10 anni installarono uno studio di registrazione nella casa di famiglia per farle salire fino a le loro copertine di artisti come Ariana Grande o Taylor Swift su Internet. Oggi anche le tre sorelle maggiori – Cayla, Shannon e Sarah – si dedicano al mondo dello spettacolo e collaborano alla carriera di Sabrina. La vena artistica ce l’ha nel sangue: sua zia, Nancy Cartwright, è la doppiatrice di Bart nella versione originale di I simpson.

Nonostante le accuse di sfruttamento minorile, Carpenter ha sempre difeso che l’unica cosa che facevano i suoi genitori era cercare di soddisfare i suoi desideri: “Quando ero più giovane, molte persone pensavano che i miei genitori cercassero di realizzare i loro sogni attraverso di me e io glielo dicevo sempre. “Ho risposto che dipendeva solo da me stesso quando avevo 11 anni”, ha confessato Colloquio. Afferma che “mangiava, dormiva e respirava solo per cantare”, seduta da sola per lunghe giornate, provando davanti al pianoforte. Amy Colalella, la vincitrice di quel concorso per diventare la nuova Miley Cyrus, sostiene che l’attuale trionfo di Carpenter è dovuto al fatto che “lei e i suoi genitori continuavano ad andare alle audizioni”. Ma questa determinazione a farsi un nome nella musica non fu ben accolta dai suoi compagni di scuola, che la molestarono sistematicamente. “A me lo hanno fatto bullismo per cantare, quindi ho studiato a casa quando ero piccolo. Sembra molto drammatico, ma mi sentivo più sicuro di imparare in questo modo. Ero iscritto a una scuola in linea e poi ho iniziato a lavorare molto presto, così sono riuscito a uscire da quei circoli tossici”.

Sabrina Carpenter durante la sua esibizione al Coachella nell’aprile 2024.Arturo Holmes (Getty Images per Coachella)

La Carpenter ha pubblicato quattro album sotto la protezione del marchio Mickey Mouse – è diventata indipendente nel 2022 alla ricerca di maggiore libertà creativa – per costruire una fan base che è cresciuta con lei e su cui si basa il suo attuale successo. Allo stesso tempo, e anche se non ha raggiunto lo status dei suoi predecessori, ha anche sviluppato una carriera come ragazza Disney con serie come Riley e il mondo (sequel del mitico io e il mondo), è apparso in diversi film drammatici per adolescenti ed è attualmente uno dei preferiti per interpretare Rapunzel nella versione live-action di Aggrovigliato. Il prezzo che ha pagato dal 2009 per compiere il suo destino di diventare una diva pop è stato alto. “Sembra un po’ duro se dico che non ho un giorno libero da 14 anni, ma la verità è che essere in vacanza non lo è assolutamente”, aggiunge, definendo l’incapacità del suo cervello di disconnettersi “sia una benedizione che una maledizione.” “Anche nel tempo libero ho la sensazione di visualizzare sempre qualcosa nel futuro.”

L’attore Barry Keoghan con la sua fidanzata Sabrina Carpenter.Dave Benett/VF24 (WireImage per Vanity Fair)

Breve e dolce, come sostiene il titolo del suo prossimo album, è stata proprio quella capacità di autoconsapevolezza, di abbracciare qualsiasi meme che le possa essere attribuito, una delle chiavi del legame di Sabrina Carpenter con la Generazione Z. Allontanarsi dal alone di divinità e irraggiungibilità che altre pop star hanno storicamente promosso, sostiene una campagna di marketing basata sull’impudenza e la stravaganza, affermandosi come la grande principessa della città digitale grazie alla sua estetica da bambola Bratz (top, pantaloni scollati e zeppe) e il contrappunto di testi crudi come: “Avere il cuore spezzato è una cosa, il mio ego è un’altra / ti prego: non mettermi in imbarazzo, figlio di puttana”. Un buon esempio sono i cartelloni promozionali che qualche giorno fa hanno invaso gli esclusivi schermi di Times Square a New York, mostrando veri e propri tweet che scherzano sulla bassa statura del cantante. “Sabrina Carpenter mi ha conquistato. Non so nulla di lei, ma svegliarsi ogni mattina misurando 1,50 metri è un atto di coraggio”, si legge in uno. Un altro esempio di quello spirito senza sforzo, fresco che lei padroneggia così bene: in attesa dell’inizio della sfilata di Louis Vuitton all’ultima settimana della moda di Parigi – l’hanno rivendicata anche Givenchy, Carolina Herrera e Schiaparelli –, Carpenter ha iniziato a giocare con il Nintendo DS davanti allo sguardo assorto dei fotografi.

Sabrina Carpenter apre per Taylor Swift a Rio de Janeiro.Buda Mendes/TAS23 (Getty Images per TAS Rights Mana)

La sua onnipresenza è totale. È stato il protagonista della trasmissione della festa di Capodanno sulla televisione americana, ha fatto arrabbiare la chiesa registrando un video provocatorio in un tempio di Brooklyn, ha chiuso la stagione del programma Sabato sera in direttaha fatto impazzire il pubblico del festival Coachella ed è stata protagonista di una delle ultime campagne di lingerie di Scremature, il marchio di Kim Kardashian. Ha offerto 80 concerti in quattro continenti nel 2022 e tra pochi giorni inizierà il suo nuovo tour, anche transoceanico. Qualche mese fa l’abbiamo vista sfilare sul red carpet del Met Gala e dei party post-Oscar mano nella mano con il suo compagno dallo scorso dicembre, il non meno idolo generazionale Barry Keoghan. L’attore irlandese 31enne, famoso per il suo lavoro in film come Bruciare il saleè anche protagonista dell’ultimo videoclip della cantante e non si è separato da lei durante i suoi numerosi concerti come atto di apertura di Taylor Swift nel suo macro tour. Il tour delle ere, un’altra delle sue più grandi catapulte professionali. Nonostante la sua lunga e consolidata carriera, questo è solo l’inizio per Sabrina Carpenter.

Italiano:

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV 5 tour imperdibili per i fan dei Beatles
NEXT La fiamma del pop catalano, più che viva nel decimo anniversario del rinato Canet Rock