I cubani bloccati ad Haiti ritornano a Camagüey (+Foto)

CAMAGÜEY.- Nell’ambito di un’operazione coordinata tra le autorità cubane, l’ambasciata del paese ad Haiti e diversi ministeri, e con l’appoggio della comunità cubana residente nel paese, i primi 49 cittadini di un totale di più di 250 che ritornano volontariamente come risultato della complessa situazione politica esistente in quella nazione caraibica.

Il trasferimento da Port-au-Prince a Cap-Haïtien si è svolto su strada, in modo sicuro e senza incidenti, e dall’aerostazione di quella città sono partiti per Camagüey, con il primo di numerosi voli con cui arrivano cubani con diversi status di immigrazione. .

La compagnia aerea Sunrise garantisce il ritorno ordinato e sicuro in questa provincia e poi si prosegue in autobus fino alle destinazioni finali di L’Avana, Santiago di Cuba e Holguín. All’arrivo hanno ricevuto cure mediche e chemioprofilassi.

Molti degli arrivati ​​hanno riconosciuto che sono stati giorni di grande tensione, ma che hanno ricevuto continuamente informazioni sul processo di rimpatrio dalle autorità cubane, che li hanno anche accompagnati fino alla partenza dal Paese.

L’instabilità di Haiti li ha costretti a rimanere bloccati lì, in alcuni casi per più di un mese. La loro sicurezza e le risorse minime necessarie per il loro soggiorno sono state garantite in ogni momento. La missione medica cubana continua a lavorare in quel paese, anche in mezzo al conflitto interno.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Il Ministero degli Esteri cubano denuncia gli effetti del blocco statunitense contro la Cubana de Aviación – Escambray