Petro al suo capo del dibattito a Bogotà, che oggi lo contesta

Miranda, che ha messo in discussione alcune decisioni dell’Esecutivo negli ultimi mesi e il suo distacco dal Paese, ha scritto sui suoi social network: “Continua a guardarti l’ombelico, ignorando i problemi del Paese”.

Katherine Miranda (Alleanza Verde) | Foto: guillermo torres-settimana

Miranda non è rimasta in silenzio e ha risposto: “Il presidente ha torto, non sono andato a marciare il 21 aprile“, disse.

Successivamente, ha spiegato che sta cercando di generare consenso al Congresso “in modo responsabile”.

La presa di posizione di Petro avviene a due mesi e mezzo dalle elezioni del nuovo presidente del Senato e della Camera, seggio per il quale Miranda si batte da tempo atrio Circa alcuni mesi fa.

Il presidente ha tenuto un lungo discorso in occasione della Giornata dei Lavoratori. | Foto: SETTIMANA

Tuttavia, anche se ha lavorato con diversi settori politici, lo scenario non è facile, poiché non ha la benedizione politica del presidente Gustavo Petro.

In alcuni settori politici ritengono che sia importante perché il leader di sinistra mantiene ancora la maggioranza alla Camera, ma in altri ritengono che sia vantaggioso per Katherine Miranda perché, con l’usura del presidente e i rapporti sempre più freddi tra tra la Legislatura e l’Esecutivo, abbiamo bisogno di un presidente della Camera che non sia del tutto fuori dalle tasche del Palazzo Nariño.

La deputata ha risposto al presidente dopo l'incontro avuto con uomini d'affari cinesi.
La deputata ha risposto al presidente dopo l’incontro avuto con uomini d’affari cinesi. | Foto: Settimana

Tornando a Katherine Miranda, non ha nascosto le sue critiche alle varie riforme del governo Petro. Lei, ad esempio, ha preso le distanze dalla riforma sanitaria ed è stata una dei leader dell’Alleanza Verde che si è ribellata e ha addirittura lasciato la Camera dei Rappresentanti chiedendo garanzie. Adesso, con l’arrivo della riforma delle pensioni alla Camera dei Rappresentanti, la deputata di Bogotà definirà la sua posizione riguardo all’iniziativa.

Recentemente ha lanciato dure critiche alla “pace totale” del governo: “I dissidenti non avrebbero mai dovuto vedere nuovamente riconosciuto lo status politico. Rispettare l’accordo di pace dell’Avana significava comprendere che avevano tradito l’accordo e, pertanto, dovevano essere sottoposti alla giustizia ordinaria. Non avrebbe mai dovuto esserci un cessate il fuoco contro di loro (sic). Oggi si sono rafforzati e stanno ampliando i loro fronti d’azione. Quante volte possono firmare accordi, non adempierli e acquisire benefici?”, si è chiesto.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Controlla qui con la tua RUT quando pagano il Bonus Invernale ai pensionati
NEXT C’è vita su questa luna di Saturno? Un nuovo studio potrebbe avvicinare la risposta