Studenti filo-palestinesi interrompono una cerimonia di laurea negli Stati Uniti

Studenti filo-palestinesi interrompono una cerimonia di laurea negli Stati Uniti
Studenti filo-palestinesi interrompono una cerimonia di laurea negli Stati Uniti

Gruppi di studenti hanno interrotto questo sabato la cerimonia di laurea presso l’Università del Michigan ad Ann Arbor, in segno di protesta contro la guerra a Gaza e a sostegno della Palestina, riferisce Stampa associata.

I video pubblicati sui social media mostrano un gruppo di circa 75 studenti vestiti con berretti e abiti da laurea che cantano slogan filo-palestinesi mentre si dirigono verso il palco principale dell’evento. I giovani hanno chiesto la fine della guerra a Gaza e la fine del finanziamento statunitense alle operazioni militari israeliane. “Non possono nascondersi! Stanno finanziando un genocidio!”. e “Israele bombarda, gli Stati Uniti pagano! Quanti bambini avete ucciso oggi?”, hanno gridato i manifestanti.

La cerimonia di laurea non è stata interrotta per molto tempo e la polizia è intervenuta e ha portato il gruppo sul retro dello stadio dove si svolgeva l’evento, dove sono rimasti fino alla conclusione degli eventi, ha riferito il portavoce dell’università, Colleen Mastony. Nessuno studente è stato arrestato. “Proteste pacifiche di questo tipo hanno avuto luogo per decenni durante le cerimonie di laurea dell’Università del Michigan”, ha detto Mastony.

Oltre all’azione degli studenti, la cerimonia è stata interrotta da due aerei che hanno sorvolato lo stadio con striscioni contraddittori. Uno diceva “Disinvestire da Israele adesso! Palestina libera!”, Mentre l’altro diceva “Siamo con Israele. Le vite degli ebrei contano”.

La protesta ha interrotto il discorso del segretario della Marina statunitense, Carlos Del Toro, che ha dovuto fare diverse pause e ha addirittura chiesto agli studenti di “riportare l’attenzione sul podio”.

Nelle ultime settimane si è verificata negli Stati Uniti un’ondata di proteste studentesche filo-palestinesi che si sono sempre più concluse con scontri con la polizia. Ma mentre gli agenti intervengono in vari centri universitari per disperdere i manifestanti, la mappa delle manifestazioni si allarga.

In questo contesto, sabato si sono verificati scontri tra la polizia e gli studenti dell’Università della Virginia a Charlottesville, dove una protesta pacifica è stata dispersa dalle forze dell’ordine. Agenti armati hanno distrutto il campo filo-palestinese allestito davanti al campus universitario e arrestato più di venti studenti.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Maggio può essere un ottimo mese per investire in azioni globali
NEXT Il Generale d’Esercito Raúl Castro Ruz si congratula con l’Ufficio degli Affari Storici