“Devi lasciarlo fare a lui, è il migliore della storia”

“Devi lasciarlo fare a lui, è il migliore della storia”
“Devi lasciarlo fare a lui, è il migliore della storia”

In una partita con a Lionel Messi superlativo, autore di un gol e cinque assist, e dove Luis Suarez Si è anche messo in mostra con una media di battuta di triplettail paraguaiano Matías Rojas Si è distinto dopo soli 45 minuti in campo, con un raddoppio chiave per tornare e battere il Red Bull di New Yorkdi MLSe poi era pieno di elogi per il campione del mondo, che descriveva come Il migliore della storia”.

L’esterno dei Guarani, sbarcato dopo l’esperienza in Brasile, Ha espresso i suoi sentimenti su cosa significasse per lui giocare al fianco di Leo e sulla responsabilità che deriva dall’accompagnare La Pulga in campo.

“È una grande responsabilità. Penso che ci siano due strade, o ti affonda o ti lascia in alto. Secondo me è il migliore della storia, quindi il peso lo porta uno internamente. Non è cosciente di quel peso, ma lo sente internamente. Sta cercando di lasciarlo a lui e lui lo risolverà per te. Nel mio secondo gol, la palla era davanti a me. Non mi aspettavo il passo. Ti rende le cose molto più facili.”ha detto dopo la partita.

Inoltre, riguardo a come si è adattato alla squadra e a come si è sentito all’interno del gruppo dal suo arrivo a Miami, ha detto: “Mi sono trovato bene con tutta la squadra da quando sono arrivato. Un gruppo spettacolare e che aiuta fuori dal campo. Oggi nella prima partita casalinga, quando avevo un po’ di minuti in più, “Mi sono sentito molto bene con lui (Messi) e tutta la squadra.”

Per chiudere, riguardo agli obiettivi dell’Inter Miami, attuale leader con 24 punti, con una partita in più rispetto alla seconda classificata Cincinnati (21), ha assicurato: “Questa squadra è qui per competere. Le quattro referenze che abbiamo ce lo chiedono e noi siamo dietro per dar loro una mano, imparare, essere un pilastro dietro di loro. “Giocheremo fino alla fine”

Martino dopo l’assist show di Messi: “Leo ha fatto qualcosa di storico”

Lo spettacolo di Messi. Spettacolo dell’Inter Miami. Dopo un primo tempo generalmente debole, il numero 10 si è presentato in tutto il suo splendore per guidare la sua squadra alla vittoria. Decisivo nel 6-2 contro i New York Red Bulls per un nuovo appuntamento in MLS. Ancora una volta, già abituato ad avercela fatta a Barcellona e in Nazionale, Tata Martino si è arreso ai piedi dei migliori del mondo.

“Messi fa sempre la differenza. La partnership tra lui e Luis ha funzionato bene come ai vecchi tempi. Quando la squadra è capace di supportarti in partita, con spazi… Sono stati molto influenti nel gioco. C’è una ragione per cui la lega ha giocatori MVP. È nostro. Quando manca, la squadra ovviamente lo sente”, ha osservato l’allenatore.

Foto: Nathan Ray Seebeck-USA TODAY Sport

Alla domanda su altre partite brillanti delle 10 sotto la sua guida, Martino ha ricordato: “A Barcellona ha fatto partite eccezionali. Ricordo una semifinale contro il Paraguay per la Copa América in Cile, dove non ha segnato gol, ma è stato il migliore in il campo. Con il Valencia, dove abbiamo perso 2-0 e lui ha segnato tre gol. Un’altra partita con il Siviglia, dove abbiamo passato un brutto momento, abbiamo perso 1-0 e vinto 4-1 e penso che abbiano segnato tre gol. È ridondante parlare di lui, sembra che faccia sempre qualcosa di nuovo. Ha influito sui sei gol di una squadra. Sarà difficile rivederlo.” Un’altra coccola.

Allo stesso tempo, ha spiegato perché all’epoca avevano deciso di preservarlo (ndr: per non aggravare un infortunio muscolare) nell’andata dei quarti contro Monterrey per la Concachampions: “Stavamo correndo con i tempi che la partita con Monterrey significava. È stato prudente per lui non giocare la prima partita, stavamo correndo un rischio molto grosso. Forse è successo quello che è successoper quanto riguarda la nostra eliminazione, ma il rischio di perderla è grosso. I tempi richiesti dai medici sono stati rispettati, ci sono state settimane lunghe, è riuscito a rinforzare la zona e sta migliorando”.

E quando si è trattato di scegliere il migliore dei sei gol, Tata ha dichiarato: “Che domanda difficile! Tutti hanno avuto un impatto fenomenale. Leo probabilmente ha fatto qualcosa di storico, con cinque assist e un gol in campionato. Non posso dimenticare i tre gol di Luis, i due, grandissimi gol di Matías. “Per il gesto tecnico e il passaggio di Leo, resterò fedele alla sforbiciata di Luis.”

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Sistema frontale nella RM: gradini allagati, alberi caduti e migliaia di case senza elettricità
NEXT Turbolenza sul volo da Londra a Singapore provoca un morto e 30 feriti