Putin assumerà il suo quinto mandato come presidente della Russia e giovedì incontrerà Díaz-Canel

Pubblicità

Vladimir Putin ha assunto ufficialmente il nuovo mandato di presidente della Russia questo martedì, due giorni prima dell’incontro a Mosca con il suo omologo cubano Miguel Díaz-Canel.

In una cerimonia di investitura tenutasi al Cremlino, e con la guerra in Ucraina sullo sfondo, Putin ha prestato giuramento per la quinta volta in un incarico che rimarrà, almeno, fino al 2030.

Resta così al potere dopo aver vinto con ampio margine le elezioni dello scorso marzo, alle quali ha aderito grazie ad una riforma costituzionale che gli ha permesso di aspirare nuovamente alla carica di capo dello Stato.

Le elezioni hanno stabilito un record di partecipazione, con un’affluenza totale vicina al 74% e hanno confermato la popolarità del presidente tra i suoi connazionali.

Tuttavia, i suoi principali avversari sono stati squalificati per vari motivi, che hanno aperto la strada alla sua vittoria e motivato le critiche unanimi dell’Occidente.

Infatti, nonostante fossero stati invitati alla cerimonia con una mossa diplomatica, gli ambasciatori degli Stati Uniti e la stragrande maggioranza dei paesi dell’Unione Europea (UE) hanno deciso di non presenziare, conferma un rapporto di EFE.

Il dialogo con l’Occidente “dipende da loro”

Putin, 71 anni, si è insediato con una cerimonia alla quale hanno partecipato più di 2.000 ospiti, tra cui i massimi funzionari del Paese e i leader delle quattro regioni ucraine che Mosca considera parte del suo territorio (Donetsk, Luhansk, Kherson e Zaporizhzhia).

“Nell’esercizio dei poteri del Presidente della Federazione Russa, giuro di rispettare e tutelare i diritti e le libertà dell’uomo e del cittadino, di rispettare e difendere la Costituzione della Federazione Russa, di tutelare la sovranità e l’indipendenza, la sicurezza e l’integrità dello Stato, servire fedelmente il popolo”, ha detto prestando giuramento, citato da EFE.

Dopo il suo insediamento, il presidente ha aperto la porta al dialogo con l’Occidente sulla sicurezza e la stabilità strategica, ma ha sottolineato la creazione di un nuovo ordine mondiale con maggiore rilievo russo.

“Non rifiutiamo il dialogo con i Paesi occidentali. Dipende da loro”, ha detto.

Le sue parole arrivano proprio il giorno dopo che aveva ordinato all’esercito del suo paese di effettuare “a breve” manovre con armi nucleari tattiche.

Ciò, ha detto, è dovuto alle “minacce” provenienti dall’Occidente, nel contesto delle crescenti tensioni tra Mosca e la NATO a seguito della guerra in Ucraina.

Nell’ultimo decennio, il presidente russo ha aumentato la spesa per la modernizzazione delle armi nucleari del suo paese e ha affermato che le armi nucleari della Russia sono “in piena prontezza al combattimento” di fronte a possibili azioni militari della NATO contro di essa.

Risonanze cubane

Per il governo cubano, l’assunzione di un nuovo mandato da parte di Putin è una notizia di speranza nel mezzo della grave crisi economica che attraversa l’isola.

Mosca è un fermo alleato politico dell’Avana e negli ultimi anni ha anche rafforzato i suoi legami economici e commerciali. Inoltre ha condonato i debiti dell’isola.

Attualmente si sta sviluppando la cooperazione bilaterale in settori quali l’energia, la metallurgia, i trasporti e il turismo, mentre imprenditori e politici russi hanno offerto consulenza alle autorità cubane per il loro programma di riforma.

Díaz-Canel si recherà in Russia per partecipare alla parata del “Giorno della Vittoria”.

Il presidente cubano si è recato questo lunedì in Russia, dove giovedì incontrerà Putin e parteciperà alla parata militare del “Giorno della Vittoria”, 79 anni dopo il trionfo dell’Unione Sovietica sulla Germania nazista.

Il giorno prima, Díaz-Canel parteciperà alla riunione del Consiglio dell’Unione Economica Eurasiatica, alla quale Cuba partecipa come paese osservatore.

Per quanto riguarda l’incontro con il presidente russo, l’agenzia Itar-Tass Egli ha annunciato che il colloquio riguarderà temi legati alla diplomazia, alla politica, ai legami economici e alla cooperazione.

“Sarà una conversazione importante”, hanno detto fonti del Cremlino, citate dall’agenzia.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Le immagini satellitari mostrano l’entità delle inondazioni in Brasile che hanno causato la morte di 90 persone
NEXT Pablo Moyano ha previsto uno sciopero totale della CGT e ha chiesto che la legge Basi venga ritirata al Senato