Architettura come prodotto: cosa rende un edificio degno di essere ripetuto?


Condividere
Condividere

O

https://www.archdaily.cl/cl/1016494/la-arquitectura-como-producto-que-hace-que-valga-la-pena-repetir-un-edificio

Appunti “COPIA”
copia

La pratica dell’architettura si è tradizionalmente concentrata su servizi personalizzati e basati su progetti, un modello ben consolidato e continuamente favorito dai professionisti del settore. Sebbene questo approccio produca ambienti costruiti straordinari, fatica a raggiungere scalabilità e longevità. L’industria dell’architettura ha mostrato scarso interesse nell’esplorare pratiche, processi e modelli di business alternativi, considerando che il modo tradizionale è altrettanto vulnerabile ai cicli di mercato come lo sono altri settori. Le soluzioni di progettazione personalizzata, pietra angolare della pratica convenzionale, rendono difficile standardizzare i processi ed espandere i servizi. Questo approccio porta anche a flussi di lavoro frammentati tra aziende e parti interessate. La stabilità e l’affermazione di pratiche tradizionali possono creare una cultura di avversione al rischio, ostacolando le innovazioni dirompenti nel settore.

Architettura come prodotto: cosa rende un edificio degno di essere ripetuto? - Immagine 3 di 7Architettura come prodotto: cosa rende un edificio degno di essere ripetuto? - Immagine 4 di 7Architettura come prodotto: cosa rende un edificio degno di essere ripetuto? - Immagine 5 di 7Architettura come prodotto: cosa rende un edificio degno di essere ripetuto? - Altre immagini+2

La “produttività” dell’architettura è un concetto emergente che si discosta dalle forme tradizionali di pratica e vede gli edifici come prodotti ripetibili e scalabili. Questa visione aumenta la catena del valore immobiliare frammentando il processo di progettazione. Il libro “The Next Normal in Construction: How Disruption is Reshaping the World’s Largest Ecosystem” di McKinsey & Co. identifica gli approcci basati sul prodotto come una delle probabili forze che daranno forma alla trasformazione del settore nei prossimi decenni. Molte startup stanno sperimentando tecnologie modulari e sistemi di componenti per produrre edifici.

Architettura come prodotto: cosa rende un edificio degno di essere ripetuto? - Immagine 5 di 7
New York Hotel di Moliving. Immagine © David Mitchell

Moliving, ad esempio, il primo gruppo alberghiero nomade, è una startup rivoluzionaria che utilizza la tecnologia modulare per “produrre” camere d’albergo. La startup offre una soluzione end-to-end unica, sostenibile e scalabile, che consente ai proprietari di monetizzare le risorse sottoutilizzate. All’avanguardia nell’innovazione, Moliving ha creato un processo che rende possibile costruire hotel in mesi invece che in anni, ad una frazione del costo tradizionale, rendendo più semplice per un hotel essere “nel posto giusto, al momento giusto”. .”


Articolo correlato

Gli studi di architettura saranno i prossimi giganti dell’innovazione?


Allo stesso modo, l’azienda di alloggi in legno massiccio Juno mira a democratizzare l’accesso a spazi abitativi sostenibili e di alta qualità progettando soluzioni scalabili e ripetibili. Co-fondata dall’ex direttore del design Apple BJ Siegel, l’azienda progetta e costruisce alloggi multifamiliari utilizzando un sistema di circa 33 componenti prefabbricati che possono essere assemblati in varie configurazioni. Applicando i principi di progettazione del prodotto all’edilizia abitativa, Juno cerca di ottenere economie di scala e un miglioramento continuo.

Architettura come prodotto: cosa rende un edificio degno di essere ripetuto? - Immagine 4 di 7
Progetto di edilizia residenziale multifamiliare Juno ad Austin, Texas. Immagine © Tobin Davies
Architettura come prodotto: cosa rende un edificio degno di essere ripetuto? - Immagine 7 di 7
Progetto di edilizia residenziale multifamiliare Juno ad Austin, Texas. Immagine © Tobin Davies

Cosa rende un edificio degno di essere ripetuto?

Un aspetto chiave della produttivizzazione è la creazione di edifici che valga la pena ripetere. La produzione mira a rompere i cicli di progettazione tradizionali creando edifici di qualità superiore, più belli e più sostenibili che meritano di essere ripetuti per il loro valore intrinseco. Juno investe nei cambiamenti sistemici e strutturali necessari per garantire maggiore precisione, efficienza e minori rischi. In altre parole, modificando ciò che viene realizzato, possono concentrarsi sull’ottimizzazione di come realizzare la versione migliore. Juno ritiene che affinché un edificio possa giustificare la sua esistenza più di una volta, deve fornire un’esperienza eccezionale e supportare i suoi occupanti straordinariamente bene. Come spiega Siegel, “Per superare il tabù della ripetizione in architettura, dovevamo trovare un modo per fornire un prodotto ambizioso, simile al design del prodotto di consumo”. Imitando la ripetizione dei prodotti di consumo, Juno riconsidera il modo in cui il suo prodotto arriva sul mercato. Riconoscendo i diversi valori del cliente, si è concentrato su un design universalmente accattivante che offrisse aspetti come l’accesso all’aria, l’efficienza dello spazio e i materiali naturali per apparire modesti ma di alta qualità.

Architettura come prodotto: cosa rende un edificio degno di essere ripetuto? - Immagine 6 di 7
New York Hotel di Moliving. Immagine © David Mitchell

La prototipazione è fondamentale per questo processo. In Moliving, l’iterazione è stata data priorità fin dalla fase di progettazione per sviluppare un modello veramente scalabile. Il team ha effettuato circa 50 iterazioni di progettazione in tre anni per arrivare a “un edificio che vale la pena ripetere”. Questo immenso sforzo ha garantito la conformità dell’installazione in tutti i 50 stati degli Stati Uniti, con ciascuna struttura adattata ai requisiti municipali specifici. Anche l’ottimizzazione dell’efficienza della progettazione, della produzione e dei trasporti rappresentava una priorità chiave, oltre all’integrazione delle strategie ESG. “Stiamo cercando di creare la migliore camera d’albergo per il pianeta offrendo allo stesso tempo la migliore esperienza agli ospiti. Dopo tutto, la camera d’albergo è solo un aspetto di un’esperienza più ampia”, condivide il fondatore Jordan Bem.

Per Juno era essenziale bilanciare sistematizzazione ed efficienza per ottenere un prodotto di alta qualità. La creazione di un sistema prototipo applicabile a molti scenari ha richiesto un pensiero sistemico. Ciò ha portato alla progettazione del minor numero possibile di componenti combinabili nella maggior parte dei modi, consentendo di concentrarsi sulla qualità delle singole parti o sull’ottimizzazione della catena di fornitura. “Modulare generalmente implica un’applicazione basata sul volume”, afferma Siegel. “Dividendo l’edificio in componenti, potremmo trovare più combinazioni di uso spaziale, progettando edifici che non sembrino copie.”

Architettura come prodotto: cosa rende un edificio degno di essere ripetuto? - Immagine 3 di 7
New York Hotel di Moliving. Immagine © David Mitchell

Architettura sostenibile come prodotto

La sostenibilità è un fattore chiave dietro l’architettura prodotta. Moliving sostiene che i suoi metodi di costruzione modulare e prefabbricata semplificano il processo di costruzione e riducono significativamente i rifiuti di costruzione. “Tradizionalmente, la costruzione di una suite genera circa due bidoni della spazzatura. Tuttavia, integrando la tecnologia e i processi automobilistici nel nostro approccio, calcoliamo accuratamente i materiali necessari, limitando così i rifiuti a un singolo bidone della spazzatura. Ciò non solo riduce il nostro impatto ambientale ma migliora anche la qualità e la quantità della nostra produzione”, illustra Bem. “Riconfezionando” le tecniche esistenti “in un modo più intelligente”, la costruzione modulare riduce il suo impatto ambientale offrendo allo stesso tempo spazi abitativi efficienti e funzionali.

Juno ritiene che la creazione di edifici in grado di catturare il carbonio invece di emetterlo sia solo l’inizio. Oltre a materiali e processi più sostenibili, hanno dato priorità alla promozione di spazi sostenibili che i residenti possano sperimentare in modo tangibile, attraverso finiture, design e vita quotidiana attenti. Grazie alla sua attenzione agli edifici completamente elettrici nelle città con tabelle di marcia per l’energia pulita, il sistema residenziale di Juno sta tendendo verso un’zero emissioni di carbonio incorporato nelle sue unità multifamiliari. Questa “produzione” dell’architettura rappresenta un cambiamento di paradigma rispetto agli standard di pratica tradizionali. Considerando gli edifici come prodotti scalabili, aziende come Moliving e Juno semplificano la progettazione e la costruzione attraverso sistemi modulari e componenti prefabbricati. Questa prospettiva migliora il controllo della qualità e la sostenibilità, riduce gli sprechi e sblocca nuove economie di scala.

Architettura come prodotto: cosa rende un edificio degno di essere ripetuto? - Immagine 2 di 7
Progetto di edilizia residenziale multifamiliare Juno ad Austin, Texas. Immagine © BJ Siegel

Tuttavia, la productizzazione richiede un ripensamento fondamentale del modo in cui concettualizziamo e forniamo l’ambiente costruito. Arrivare a un “edificio che vale la pena ripetere” richiede un’ampia prototipazione, una riflessione sistemica su componenti e combinazioni e una ricerca incessante di una qualità eccezionale. Gli architetti devono comprendere a fondo le esigenze degli occupanti e i requisiti regionali per creare progetti flessibili e universalmente attraenti. Anche se allontanarsi dai modelli consolidati pone delle sfide, i potenziali benefici sono immensi: un’architettura più bella, sostenibile e accessibile ottenuta attraverso efficienze trasformative. Man mano che sempre più professionisti esplorano la productizzazione, l’industria può finalmente catalizzare innovazioni dirompenti da tempo necessarie nel nostro approccio al mondo costruito.

Questo articolo fa parte degli argomenti di ArchDaily: Modular Housing. Ogni mese approfondiamo un argomento attraverso articoli, interviste, notizie e opere di architettura. Ti invitiamo a saperne di più i nostri temi. E come sempre, su ArchDaily diamo valore al contributo dei nostri lettori: se vuoi segnalare un articolo o un lavoro, Contattaci.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Un messaggio WhatsApp e uno streaming che non sono arrivati, alle ultime tracce del turista tedesco scomparso a San Juan
NEXT Un calendario da tenere a mente