Rivelati i dettagli dell’incidente dell’elicottero presidenziale iraniano – Juventud Rebelde

Rivelati i dettagli dell’incidente dell’elicottero presidenziale iraniano – Juventud Rebelde
Rivelati i dettagli dell’incidente dell’elicottero presidenziale iraniano – Juventud Rebelde

TEHERAN, 22 maggio. – L’agenzia iraniana Mehr ha rivelato ulteriori dettagli sull’incidente dell’elicottero su cui viaggiava il presidente Raisi, secondo un’intervista alla televisione statale di Gholamhossein Esmaili, capo di gabinetto presidenziale iraniano.

Esmaili, che era su uno dei tre elicotteri di ritorno dalla cerimonia di apertura della diga al confine dell’Iran con la Repubblica dell’Azerbaigian, ha detto che le condizioni meteorologiche nella regione iraniana di Varzaqan, dove l’elicottero del presidente si è schiantato su Raisi, erano perfette all’inizio e durante gran parte del volo avvenuto il giorno prima.

Ha detto che gli elicotteri erano decollati intorno alle 13:00 del 19 maggio, mentre le condizioni meteorologiche nella zona erano normali. Dopo 45 minuti di volo, il pilota dell’elicottero del presidente Raisi, che comandava il convoglio, ha ordinato agli altri elicotteri di aumentare la quota per evitare una nube vicina. Tuttavia, l’elicottero del presidente, che volava tra gli altri due, è improvvisamente scomparso.

“Dopo 30 secondi di volo sopra le nuvole, il nostro pilota ha notato che l’elicottero al centro era scomparso”, ha detto Esmaili, aggiungendo che il pilota ha deciso di fare un giro e tornare per cercare l’elicottero del presidente. Easmaili ha detto che dopo diversi tentativi di contattare l’elicottero del presidente tramite dispositivi radio, e sebbene non sia riuscito a diminuire l’altitudine a causa delle nuvole, il suo elicottero ha continuato il suo volo ed è atterrato in una vicina miniera di rame.

Ha detto che il ministro degli Esteri Amirabdollahian e il capo dell’unità di protezione del presidente non hanno risposto alle successive ripetute chiamate; Tuttavia, i piloti degli altri due elicotteri avevano contattato il capitano Mostafavi, che era responsabile dell’elicottero del presidente, ma quello che ha risposto alla chiamata è stato il leader della preghiera del venerdì di Tabriz, Mohammad Ali Ale-Hashem , la cui situazione non era buona e ha detto che l’elicottero si era schiantato in una valle.

Lo stesso Esmaili ha preso un secondo contatto con Ale-Hashem e ha ricevuto le stesse risposte sulla situazione. “Quando abbiamo trovato il luogo dell’incidente, le condizioni dei corpi indicavano che l’Ayatollah Raisi e altri compagni erano morti sul colpo, ma Ale-Hashem era stato martirizzato dopo diverse ore”, ha detto.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT L’Occidente autorizza l’uso delle armi concesse all’Ucraina per la sua difesa contro la Russia