A Vancouver c’è “rabbia e sgomento” e i tifosi hanno rilasciato un duro comunicato

“Non hai la possibilità di ascoltare Mozart dal vivo o di vedere suonare Michael Jordan. “È fantastico, qualcosa che capita una volta nella vita”, ha detto ai media canadesi. La Provincia un argentino che vive a Vancouver. Questo sabato, Lionel Messi Ho dovuto giocare con InterMiami contro la squadra locale per un nuovo appuntamento della MLS. “Ho dovuto farlo”, perché il 10 finalmente non ha viaggiato.

Ora, gli stessi portali parlano di “rabbia e costernazione”, e ironicamente si chiedono se non sarà necessario rafforzare la sicurezza dello stadio dove 55mila persone hanno esaurito i biglietti in attesa dell’arrivo del miglior giocatore della storia. Non ci saranno nemmeno gli altri due che occupano il podio stellare della squadra rosa, Luis Suarez E Sergio Busquets.

Questo sabato, dalle 23:30 (ora argentina), farà visita la squadra Tata Martino Vancouver Whitecaps FC entro la data 15 del MLS. Inter Andranno alla ricerca di una vittoria che li manterrà leader assoluti della classifica della Eastern Conference. Tuttavia, Messi non ha viaggiato con il resto della squadra alla città canadese, generando ripercussioni che superano le questioni calcistiche.

Ciò ha causato un’enorme delusione tra i fan del Whitecaps FC, club “storico” di calcio nordamericano, fondato nel 1973 ma rilanciato nel 2009 quando entra a far parte della lega che unisce franchigie di Stati Uniti e Canada. È un’istituzione con un grande senso di appartenenza e l’assenza di Messi ha creato disagio tra i suoi tifosi.

Mi aspettavo un Stadio BC Place imballato con 54.000 Posti pieni, ma ora si parla solo di richieste di rimborso dei biglietti, rabbia e tristezza per non vedere Messi in campo. Sarebbe stata la seconda partita nella vita di Leo a cui avrebbe giocato Canada: Il precedente risale a un paio di settimane fa, quando i Miami batterono il Montreal con poco della stella del Rosario.

Lionel Messi e Luis Suárez, le assenze nell’Inter Miami. Foto: Sam Navarro-USA TODAY Sport

Il volo dell’Inter ha attraversato in diagonale l’intero continente per raggiungere Vancouver, città situata sull’altra costa, ma a bordo non c’era Messi. Per far fronte a questa situazione inaspettata, Il club biancoblu ha annunciato diverse proposte per convincere i tifosi ad andare anche allo stadio. Durante il gioco sarà applicato uno sconto del 50% su tutti i cibi e le bevande in vendita, inoltre il menù bambini sarà gratuito per tutti i minori di 18 anni.

Il comunicato del bar del Whitecaps FC

I cosiddetti “Vancouver Southsiders”, i tifosi del club canadese, hanno condiviso una lettera sulle loro reti in cui parlano dell’assenza di Messi: “Tifare i Whitecaps è la nostra passione, non importa chi affrontano in campo, con la pioggia o con il sole. “sole, in casa o fuori. “Nessun giocatore è più grande del club che rappresenta.”si legge nel testo, firmato da Peter Czimmermann, il suo “presidente e segretario”, e ripubblicato dal resoconto ufficiale del club.

Nel comunicato vengono criticate anche la MLS e l’organizzazione del torneo: “È un peccato che molti bambini piccoli perdano l’opportunità di vedere il loro idolo giocare a calcio dal vivo. Vergognosamente, la lega ha deciso di avere un programma molto congestionato nel 2024che inevitabilmente ha portato alla rotazione delle squadre, con il risultato che alcune squadre hanno saltato una competizione secolare e alla fine non sono riuscite a servire la loro base di fan.”

Poi, in maniera raccontata, il responsabile dello stand dei Whitecaps ha chiuso: “Vorremmo che tutti gli appassionati di calcio approfittassero di questa opportunità per venire a vivere una bella partita di calcio, godersi l’atmosfera del BC Place e magari trovare un giocatore preferito con i colori del Vancouver, la città che tutti chiamiamo casa, così possiamo tifare per loro settimana dopo settimana.”

La dichiarazione dell’avvocato di Vancouver. @Southsiders su Twitter.

Perché Messi non è andato a Vancouver

La decisione di Messi di non intraprendere la trasferta da Miami a Vancouver, la più lunga in chilometri a memoria nella storia della MLS, è stata condivisa tra il calciatore, lo staff tecnico e i medici della squadra rosa. Leo quest’anno ha subito un infortunio muscolare che lo ha tenuto fuori da alcune partite e non si è ripreso completamente, motivo per cui sta moderando i suoi sforzi.

Con la Copa América all’orizzonte, Messi ha cura del suo fisico per raggiungere pienamente la competizione per nazionali, nella quale cercherà di ripetere il titolo ottenuto al Maracaná, nel luglio 2021, e mantenere il percorso vincente di cui ha goduto il momento della coppia tutta argentina ai Mondiali del 2022 in Qatar.

Dopo essere stato escluso dai convocati in quattro partite della MLS, a marzo Messi è tornato con tutto se stesso all’Inter Miami, segnando al ritorno nel pareggio casalingo contro il Colorado e poi inanellando cinque vittorie consecutive, nelle quali ha aggiunto altri sei gol e otto assist.

Con i suoi numeri in crescita e statistiche da record, come aver realizzato 5 assist in 35 minuti contro i New York Red Bulls, Leo ha sofferto un calcio nella vittoria contro Montreal e si è riposato nuovamente nel duello infrasettimanale contro Orlando City, dove la sua squadra ha pareggiato 0 -0.

Sabato scorso Messi è ripartito e l’Inter ha dovuto soffrire per riuscire a battere il DC United, con un gol all’ultimo minuto dell’ecuadoriano Leandro Campana.

Ora, l’assenza contro Vancouver ha come argomento la programmazione dell’Inter Miami, che mercoledì prossimo giocherà nuovamente un nuovo appuntamento in MLS contro l’Atlanta United, e Leo potrebbe essere della partita, fresco e senza le conseguenze della trasferta.

Lionel Messi ha giocato a Montreal e ha subito un calcio che lo ha quasi portato fuori dal campo. Foto: Graham Hughes/The Canadian Press tramite AP.Lionel Messi ha giocato a Montreal e ha subito un calcio che lo ha quasi portato fuori dal campo. Foto: Graham Hughes/The Canadian Press tramite AP.

Un’altra spiegazione che viene dal nord ma non è ufficialmente supportata è il campo da gioco di Vancouver, in erba sintetica. La MLS ha accettato che le franchigie abbiano la libertà di scegliere di giocare sul tappeto, principalmente per ragioni economiche per non subire le conseguenze delle basse temperature. Tuttavia, una certa parte dell’ambiente calcistico ritiene che l’erba artificiale sia solitamente un fattore di rischio in termini di infortuni.

Non esistono statistiche conclusive e la FIFA ha approvato questo tipo di superfici ma i casi si ripetono. L’ultima è stata la visita dell’Inter sul tappeto di Montreal, che ha provocato la rottura dei legamenti crociati del difensore argentino Nicolás Freire, uno dei pilastri della difesa centrale.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT L’Occidente autorizza l’uso delle armi concesse all’Ucraina per la sua difesa contro la Russia