Un messaggio WhatsApp e uno streaming che non sono arrivati, alle ultime tracce del turista tedesco scomparso a San Juan

Giulia Cornola ragazza tedesca di 19 anni scomparsa da giovedì a San Giovanni ha inviato il suo ultimo messaggio tramite cellulare prima di mezzogiorno e non è arrivato una riunione in streaming che ho avuto nel pomeriggio. Da lì, la sua famiglia ha sporto denuncia ed è stato attivato il protocollo di perquisizione sulla collina delle Tres Marías. Le autorità Lo cercano per terra, aria e acqua.

Il pubblico ministero del caso, Daniela Pringlesha fornito dettagli su come stanno andando le indagini e Ha descritto gli ultimi contatti avuti con il turista tedesco.

“Giovedì 23 maggio lei decide di venire a vedere la collina di Tres Maríaè una collina molto famosa che si trova ai piedi della montagna e per arrivare qui preso un autobus. La notizia della sua scomparsa è stata data giovedì intorno alle 24.00. Lei Aveva una riunione in streaming per il suo lavoro alle 17:00. e poiché non è arrivato, solo verso mezzanotte la sua famiglia ha sporto denuncia. Il protocollo è stato attivato alle 24,00″, ha commentato Pringles a TN.

E ha osservato: “Abbiamo saputo mettere insieme prova che la si può vedere scendere da un autobus qui al cancello della collina, alle 10:55 e La si vede entrare nella strada di Tres Cruces. Questo è controllato. Il telefono smette di emettere un segnale alle 15:34. segnale forte, Risponde a WhatsApp alle 11:30 del mattino, è l’ultima cosa che fa. L’ultima volta che ha avuto attività sul cellulare è stata alle 15:34. Poi non ci sono novità.”

Il pubblico ministero ha anche aggiunto che giovedì “è stata una giornata di molto freddonella zona e ciò ha reso difficoltose le ricerche, al di là del fatto che il protocollo è stato attivato nella notte.

Stanno cercando un turista tedesco scomparso a San Juan.

La perquisizione è stata effettuata dalle autorità per tre giorni., via terra, aria e acqua. Secondo le informazioni ufficiali, le telecamere l’hanno ripresa mentre scendeva dall’autobus e cominciava a salire sulla collina, ma nel pomeriggio il suo cellulare ha smesso di avere connessione.

Da parte sua, Diego Morales, capo delle operazioni di ricerca, lo ha detto Non avrebbero dovuto lasciare salire il turista perché era sola e non aveva abiti adeguati.

Non è consigliabile camminare da soli in montagnasi sale sempre in tre o con più persone, e con indumenti e calzature speciali. Come hanno visto le telecamere, la turista non aveva un abbigliamento adeguato, non era molto visibile”, ha detto Morales a TN.

Il responsabile dell’operazione ha dichiarato di avere informazioni in merito 25 droni sollevati per la ricercaanche se si è rammaricato di aver avuto una buona giornata solo questa domenica visibilità sul territorio.

“Voleva scalare la collina delle Tres Marías e abbiamo le informazioni che avevano già fatto montagna. In cima, il sentiero è in pietra e si sbriciola facilmente“, ha aggiunto il vice capo della polizia.

All’operazione per la ricerca di Horn partecipano agenti della Polizia Federale argentina (PFA), della Polizia di San Juan, del GAM, dei vigili del fuoco, della Protezione Civile e di altre associazioni.

Il messaggio dei genitori della turista tedesca scomparsa a San Juan

Parallelamente alla perquisizione delle autorità, I genitori di Julia Horn Hanno lanciato un messaggio sui social network Giovani per la comprensione (YFU)l’organizzazione del volontariato e degli scambi culturali con cui le donne sono arrivate nel Paese, e Hanno ringraziato le squadre di soccorso per il lavoro svolto per ritrovare la loro figlia.

Il messaggio dei genitori della turista tedesca scomparsa.

“La ricerca continua. A partire da questa mattina con squadre di soccorso avanzate e droni, sperando di trovare presto Julia“, hanno esordito i genitori della giovane, che Questo lunedì arriveranno a San Juan.

Il testo continua: “A nome dei vostri genitori, vogliamo inviare il grazie alla comunità, al governo di San Juan, alle autorità e ai soccorritori per tutti i loro sforzi. Così come a Mercedario Club Andino”.

“Lavoriamo in squadra e “facciamo del nostro meglio per trovarla.”conclude il comunicato, caricato su una storia Instagram dall’organizzazione di volontariato.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT L’Occidente autorizza l’uso delle armi concesse all’Ucraina per la sua difesa contro la Russia