una delle app di messaggistica pionieristiche chiude dopo quasi 30 anni

una delle app di messaggistica pionieristiche chiude dopo quasi 30 anni
una delle app di messaggistica pionieristiche chiude dopo quasi 30 anni

Sebbene WhatsApp sia l’app di messaggistica più utilizzata in Spagna, ciò non significa che sia stata la prima ad avere successo; Prima dell’arrivo degli smartphone esistevano numerosi servizi che svolgevano una funzione simile e che hanno ispirato WhatsApp, Telegram e altre app social.

Uno dei programmi più popolari per comunicare con amici, familiari o compagni di gioco era ICQ; Questo rivale di IRC è stato uno dei primi a implementare funzioni che oggi sono basilari, come la creazione di un account specifico per ogni utente o un servizio centralizzato a cui tutti gli utenti si collegano.

Lanciato inizialmente nel 1996 dallo sviluppatore israeliano Mirabilis, ICQ ha impiegato poco tempo per diventare popolare, essendo condiviso su pagine web o direttamente tra amici utilizzando floppy disk o dischi. Una popolarità che salì alle stelle quando il gigante di Internet, AOL, la acquisì nel 1998 e la espanse in più comunità e paesi. A volte ICQ era il prodotto più importante di AOL, una società che negli Stati Uniti era sinonimo di Internet. raggiungendo i 100 milioni di utenti nel 2001.

Fino all’arrivo di ICQ, i servizi di messaggistica come IRC consentivano solo la creazione di gruppi in cui i partecipanti potevano scegliere il proprio nome; ma quell’identità era limitata a quel gruppo e finché l’utente era connesso. Non c’era alcuna garanzia che un utente con lo stesso nome in un altro gruppo fosse la stessa persona; in quei tempi, l’anonimato era normale su Internetquindi non è stato un grosso problema, ma ha iniziato a esserlo quando Internet è diventato popolare e le persone hanno iniziato a cercare familiari e amici con cui parlare.

ICQ ha assegnato un numero identificativo univoco a ciascun soggetto che ha aderito al servizio; un numero che era sempre lo stesso indipendentemente dalla chat a cui partecipava, quindi partecipare a più comunità con le stesse persone è stato più facile (mantenimento dell’anonimato). Quando WhatsApp fu lanciato nel 2009, si basava su un concetto molto simile; Ma invece di assegnare un numero a ogni persona, WhatsApp ha utilizzato il numero di telefono come identificatore, semplificando le cose e sostituendo gli SMS.

ICQ è arrivata ad avere un’app per Android

Ma già prima dell’arrivo di WhatsApp il futuro di ICQ era in dubbio. Alternative basate sullo stesso concetto, come MSN Messenger, erano più completi e con più funzioni sociali. Ma ICQ era ancora più popolare in alcuni paesi, come la Russia, quindi non sorprende che sia stato venduto nel 2010 alla società russa VK, che lo ha mantenuto fino ad oggi.

Ora VK ha annunciato la chiusura di ICQ; Non è una sorpresa, visto che l’app non riceveva aggiornamenti da più di un anno, ma è comunque un momento importante nella storia di Internet. ICQ smetterà di funzionare il 26 giugno, 28 anni dopo il suo lancio originale, e le app, sia desktop che Android, non saranno in grado di connettersi per inviare messaggi. VK ha consigliato agli utenti rimanenti di ICQ di migrare ad altre app sviluppate dall’azienda, come VK Messenger per la messaggistica occasionale e VK WorkSpace per le aziende.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Óscar Ticas si qualifica per Parigi 2024
NEXT L’Occidente autorizza l’uso delle armi concesse all’Ucraina per la sua difesa contro la Russia