Il gesto di Vargas dopo la vittoria contro il Flamengo che ha fatto esplodere i tifosi dei Millonarios

COPPA DEI LIBERTATORI

Dopo la sconfitta schiacciante dei Millonarios contro il Flamengo in Copa Libertadores, Juan Pablo Vargas ha compiuto un gesto che ha fatto esplodere i tifosi.

Di Giulio Montenegro

Aggiornato il 29/05/2024 – 01:36 COT

Aggiornato il 29/05/2024 – 01:36 COT

© Vizzor Immagine e screenshotJuan Pablo Vargas e Pedro in Flamengo-Millonarios.

L’unica cosa che speravano era evitare un risultato che li mettesse ancora una volta in una brutta posizione a livello continentale, ma neanche questo è stato possibile. Milionari perso per una frana contro Flamengoè arrivato ultimo nel Gruppo E della Copa Libertadores 2024 e al termine della partita Juan Pablo Vargas Ha fatto un gesto che ha fatto esplodere i tifosi.

I milionari sono scesi in campo Stadio Maracanà senza alcuna possibilità nemmeno di lottare per il terzo posto per accedere alla Copa Sudamericana. Ciò sarebbe evidente nel risultato finale e ancora errori di concentrazione erano presenti a quelli diretti da Alberto Gamero.

Passarono solo sette minuti quando Daniele Giraldo Ha restituito una palla alla propria porta e Álvaro Montero non è uscito in tempo. Pedro ha approfittato della mancanza di concentrazione e ha segnato il primo gol contro il Millonarios. Per la squadra è iniziato un nuovo incubo ‘Ambasciatore’ nel Coppa Libertadores E Juan Pablo Vargas Sarebbe stato lui il protagonista dell’incontro.

David Luiz Ha raggiunto la posizione di ala all’età di 37 anni e ha battuto la band Emerson Rivaldo Rodríguezagganciato, ha dato il passaggio a Gerson e il centrocampista ha lanciato un cross che Vargas ha finito per mettere nella porta difesa da Montero. Autogol del difensore centrale e per Millonarios il peggio non era ancora arrivato.

Emerson Rodríguez e David Luiz in Flamengo vs. Milionari. (Foto: X / @MillosFCoficial)

I Millonarios confermano ancora una volta i problemi di definizione e David Silva spreca una chiara occasione per segnare con un solo colpo di testa davanti alla porta che finisce a lato. La risposta del Flamengo? Assistenza magistrale da parte di Matías Viña in questo senso Pedro metti i tre a zero. La partita da giocare era tanta e il gesto di Juan Pablo Vargas che fece esplodere i tifosi doveva ancora arrivare.

Il gesto di Vargas dopo la vittoria contro il… Flamengo che ha fatto esplodere i tifosi

Fortunatamente per i Millonarios, il Flamengo ha mollato l’acceleratore e la classifica è assicurata Ottavi di finale della Copa Libertadores 2024 Non ha segnato più gol. L’arbitro Facundo Tello ha fischiato la fine della partita e il gesto di Vargas lo è stato togligli la maglietta e cambiala con Pedro, la grande figura dell’incontro. Gli utenti di X Nelson Beltrán Velásquez e Chuss, che nei loro profili si identificano come fan di ‘Milioni’sono esplosi per quello che ha fatto il difensore centrale e lo hanno scritto “Sono andati a chiedere magliette e saluti al Flamengo” E “Hanno fatto quello, hanno portato a spasso la Libertadores”.

Juan Pablo Vargas e Pedro. (Foto: schermata)

Le parole di Alberto Gamero dopo la sconfitta dei Millonarios contro il Flamengo

“Oggi (28 maggio) L’errore più grande che abbiamo commesso è stato, tra virgolette, segnare due gol per noi stessi. I primi due gol li abbiamo praticamente segnati noi, errori nostri di cui il Flamengo ha approfittato. Questo ci ha portato ad avere un po’ più di insicurezza e il Flamengo ad avere un po’ più di tranquillità con il due a zero. Siamo consapevoli che ci sono tante cose da migliorare e correggere”ha dichiarato Alberto Gamero in una conferenza stampa successiva la sconfitta subita da Millonarios.

Sondaggio Cosa ne pensi del gesto di Vargas di cambiarsi la maglia dopo essere stato picchiato?

Cosa ne pensi del gesto di Vargas di cambiarsi la maglia dopo essere stato picchiato?

Normale, è una cosa che succede nel calcio

Inappropriato, erano stati appena picchiati

268 PERSONE GIÀ VOTATE

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT L’Occidente autorizza l’uso delle armi concesse all’Ucraina per la sua difesa contro la Russia