La CURIOSA frase di Julio Vaccari nella sua presentazione da allenatore dell’Independiente dopo la partenza di Carlos Tevez

Indipendente io presento Giulio Vaccari come nuovo allenatore della squadra dopo la vittoria per 2-1 di Rojo sul Banfield, nell’ambito del quinto turno della Professional League. L’ex allenatore di Difesa e Giustizia ha parlato alla stampa allo stadio Libertadores de América-Ricardo Enrique Bochini dopo aver firmato il suo contratto fino a dicembre 2025 e ha spiegato perché ha scelto Rojo con una frase molto particolare. “C’è l’odore del sangue e lo adoro.”

Leggi anche: “Lei è una guerriera”: si è rotto uno dei gioielli dell’Independiente dedicando il suo primo gol a Rojo

Sono molto felice di essere qui. Il mio modo di vedere il calcio e le peculiarità di questa Istituzione sono molto legati. “Vogliamo uscire e giocare su tutti i campi allo stesso modo e che le persone siano ben rappresentate”, ha spiegato il nuovo allenatore dei Rojo.

In questo senso ha spiegato perché ha scelto l’Independiente. “Per quanto riguarda sopportare la pressione, è qualcosa che amo, amo la pressione. Perché Independent e perché non altre proposte? Perché le proposte erano tante. Perché c’è l’odore del sangue e lo adoro“, ha assicurato il neo-allenatore e ha aggiunto: “Mi fa piacere. La preparazione per me è costante. “Non finisce mai con l’allenatore”.

L’Independiente ha presentato Julio Vaccari. Ha firmato fino a dicembre 2025. (Foto: @Independiente/Twitter)

Sul calcio ha promesso: “Il mio obiettivo a breve termine è realizzare un’idea di gioco. Voglio che le persone si sentano identificate. La squadra deve giocare allo stesso modo su tutti i campi, rappresentando la maglia che indossiamo”..

Le frasi più belle di Julio Vaccari, il nuovo allenatore dell’Independiente

  • “Ho preparato tutta la mia vita per questo. “Adoro sentire quella pressione.”
  • “Voglio che l’Independiente competa equamente in tutti i campi”.
  • “Il mio obiettivo a breve termine è realizzare un’idea di gioco. Voglio che le persone si sentano identificate. La squadra deve giocare allo stesso modo su tutti i campi, rappresentando la maglia che indossiamo”.
  • “È impossibile che mi diano la certezza che la situazione (dei rinforzi) si risolverà. Quello che mi hanno detto è che sono pienamente impegnati e che faranno tutto il possibile per garantire che ci sia un mercato di trasferimento. Spero che sia così perché si vedrà che i propri progetti si realizzeranno, ma se ciò non può essere realizzato, Troveranno nell’allenatore qualcuno che si farà carico della situazione e si farà carico. Se è possibile, così sia e sia il benvenuto, altrimenti sono qualificato per dare il mio contributo alla situazione”.

“Il mio modo di vedere il calcio e le peculiarità di questa Istituzione sono molto legati”, ha spiegato il nuovo allenatore dell’Independiente. (Foto: AFP)

  • “I dirigenti mi hanno detto che era impossibile darmi certezze sul mercato”.
  • “L’Independiente ha del potenziale per l’idea di gioco che abbiamo”.
  • “A 18 anni ho iniziato ad allenare i ragazzi della mia città, con il sogno di diventare allenatore di Prima Divisione. Non ho mai smesso di prepararmi per questo momento, ogni giorno della mia vita. “Ho analizzato migliaia di partite di tanti allenatori e ho una preparazione approfondita”.
  • “Voglio dire alla gente che vedrà un allenatore trasparente e che nel breve termine cercheremo di gestire la partita in tutte le sue fasi. “Faremo tutto il possibile affinché siano felici che siamo qui”.

Cosa ha detto Néstor Grindetti sulle inibizioni dell’Independiente

Oggi non siamo riusciti a eliminare le inibizioni. Stiamo facendo un grande sforzo per riuscire ad incorporarci“, ha detto il presidente dell’Independiente, in una conferenza stampa.

Chi è Giulio Vaccari

L’allenatore nato a Santa Fe ha 43 anni. I suoi primi passi sono stati al Club Atlético Paz nella Southern Sports League, un torneo amatoriale. Prima come marcatore centrale – gli infortuni lo costrinsero al ritiro a 26 anni – e poi come preparatore atletico e allenatore.

È stato analista video per Marcelo Bielsa ed è stato membro dello staff tecnico di Gabriel Heinze, ha lavorato come allenatore del Vélez Reserve e ha anche ricoperto il ruolo di interim nella prima squadra.

Nel 2022 ha assunto la guida del Defensa y Justicia, club dal quale ha lasciato nel maggio 2024 dopo essere stato eliminato dalla Copa Sudamericana.

Il programma dell’Independiente per le prossime settimane

27/6 – Ritorno al lavoro e precampionato nella proprietà Villa Domínico.

21/7 – Fine settimana contro Istituto.

24/7 – L’Independiente gioca ancora in casa in settimana (contro Barracas).

31/8 – Chiusura del mercato.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Gli investitori perdono milioni di dollari dopo il presunto hacking dell’account X di Doja Cat
NEXT Voci degli ingegneri: Sicurezza informatica intelligente: come l’intelligenza artificiale sta cambiando le regole del gioco