La Chiesa organizza un’altra messa nelle mense e dice che non vuole che diventi un atto politico

La Chiesa organizza un’altra messa nelle mense e dice che non vuole che diventi un atto politico
La Chiesa organizza un’altra messa nelle mense e dice che non vuole che diventi un atto politico

Mercoledì, a partire dalle 11, presso il Santuario della Vergine di Caacupé a Ciudad Evita, a La Matanza, si esibiranno sacerdoti provenienti da villeros e quartieri popolari una messa in riconoscimento delle madri che lavorano nelle mense comunitarie e nelle aree picnic. Sarà presieduto nientemeno che dal vescovo di San Isidro e presidente della Conferenza episcopale argentina, monsignor Oscar Ojea.

Sarà la terza messa consecutiva nelle ultime settimane, dopo le due precedenti in cui un gruppo di partecipanti ha cantato contro il governo di Javier Milei, che ha costretto i vertici della Chiesa a chiarire che non vi è alcun tentativo di politicizzare le cerimonie religiose. Era l’arcivescovo in persona, Jorge García Cuerva, che domenica ha condannato quanto accaduto, affermando che la messa “serve a unire, non a dividere”.

Il riferimento fatto da García Cuerva non alludeva alla sua omelia critica al Luna Park del 12 maggio, in occasione della 50° anniversario della morte di padre Carlos Mugica. Lì, accompagnato da leader e gruppi kirchneristi, ha criticato la povertà e la situazione sociale nel governo Milei.

García Cuerva ha sottolineato che la domenica della settimana precedente, durante una messa di preghiera per la morte di Nora Cortiñas, presidentessa delle Madres de Plaza de Mayo Línea Foundadora, e di Víctor Pérez Esquivel, figlio del premio Nobel per la pace Adolfo Pérez Esquivel, i parrocchiani hanno cominciato a scandire lo slogan “La Patria non è in vendita” per esprimere la loro opposizione al governo Milei.

L’incidente è avvenuto nell’emblematica chiesa della Santa Cruz, nel quartiere di San Cristóbal, dipendente dalla congregazione dei Padri Passionisti, dove durante la dittatura si riunirono i parenti degli scomparsi e si infiltrò il Capitano di Marina Alfredo Astíz, dopo il quale, tra gli altri, due suore francesi furono rapite.

Venerdì i canti sono stati ripetuti in un’altra messa, questa volta nella chiesa dell’Inmaculada Corazón de María, nel quartiere Constitución, in memoria del sacerdote e spazzino Mauricio Silva, proprio nel Giorno dello Spazzino dichiarato in suo onore, che fu rapito, torturato e assassinato nel 1977.

García Cuerva, arcivescovo di Buenos Aires, durante il Tedeum nella Cattedrale.

In questo senso ha parlato García Cuerva, durante un’omelia pronunciata durante una messa nella parrocchia di San Ildefonso, a Palermo.“La messa è qualcosa di sacro perché è nel nucleo più profondo della fede del nostro popolo. Qui veniamo a nutrirci di unità, fraternità, pace. Ecco perché non è bene usare la messa per dividere, frammentare e partigianare No “È bene usarlo affinché finiamo per separarci come fratelli”, ha detto.

Inoltre, ha aggiunto: “Non è bene contare anche sulla buona fede di coloro che partecipano all’Eucaristia o dei sacerdoti che sono invitati a presiederla affinché avvenga quanto accaduto in questi giorni, come è accaduto a monsignor Gustavo Carrara”. Proprio Carrara, che ha officiato la Messa della Costituzione ed è il suo secondo nell’arcivescovado, aveva detto in un comunicato che “come celebrante principale mi assumo la responsabilità, e chiedo umilmente scusa a chiunque possa sentirsi offeso”.

Importante è stata anche la dichiarazione di Ojea, sarà lui a guidare la messa a La Matanza. “La messa è un riconoscimento al lavoro disinteressato dei cuochi nelle mense dei poveri, non contro qualcosa o qualcuno”, spiega il riferimento ecclesiastico.

OltretuttoOjea ha lasciato un messaggio molto chiaro affermando che non intendono “invitare nessun politico perché non vogliamo che qualcosa di così caratteristico dell’essere umano, che non appartiene a nessun particolare settore politico, venga utilizzato in alcun modo; Stiamo parlando di qualcosa di superiore che ha a che fare con il cibo di cui tutti abbiamo bisogno, indipendentemente dalla nostra ideologia”.

I dati sulla povertà dell’UCA e le critiche al cibo immagazzinato

L’iniziativa della Chiesa avviene nel mezzo di a forte preoccupazione per le ultime misurazioni dell’Osservatorio del Debito Sociale dell’Università Cattolica Argentina, che riflettono il 55% di povertà e il 18% di indigenza nel corso del primo trimestre del 2024, cioè all’inizio della presidenza Milei.

“Non possiamo pensare che il problema del cibo sia psicologico o ideologico. Non combatti con storie e reti. I problemi dell’assistenza alimentare devono accompagnare la realtà che stiamo vivendo e aggiornarsi con l’inflazione”, notano nel messaggio dei sacerdoti delle città e dei quartieri popolari.

Anche in precedenza della Chiesa si erano espressi sulla decisione del governo di conservare gli alimenti nei magazzini“Abbiamo appreso che ci sono due magazzini alimentari presso il Ministero dello Sviluppo Sociale, nei quali sono stoccate 5 milioni di tonnellate di cibo. Non entro nei motivi per cui vengono stoccati ma penso che in un momento di emergenza alimentare questo dovrebbe chiamare dobbiamo riflettere e devono essere consegnati rapidamente”, ha detto monsignor Ojea in video a maggio.

Inoltre, vale la pena ricordare che all’inizio di giugno l’arcivescovado dovette pronunciarsi per negare che fosse stata allestita una sala da pranzo nella Cattedrale metropolitana. Da settori del kirchnerismo era stata diffusa un’immagine in cui si proponeva l’installazione della sala da pranzo, ma la Chiesa ha assicurato che si trattava di un incontro pastorale con rappresentanti di organizzazioni che servono persone con urgenti necessità alimentari.

“Sulla base di alcune notizie diffuse nelle ultime ore, desideriamo informarvi che, nell’ambito della settimana della beneficenza, alla vigilia della Raccolta Annuale Cáritas, martedì scorso, 4 giugno, si è tenuta presso la Metropolitana una riunione degli agenti Cattedrale della pastorale che accompagna le persone nelle situazioni di strada. A questo incontro hanno partecipato rappresentanti di parrocchie, movimenti, funzionari del Governo della Città di Buenos Aires e associazioni civili”, ha riferito l’ufficio comunicazioni dell’arcivescovado.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Helen Bernard Stilling ha volato e ha aggiunto il quinto oro per l’Argentina che brilla nell’atletica sudamericana U20
NEXT Matrimonio Ambani | Foto del matrimonio di Anant Ambani, figlio di Mukesh Ambani, e Radhika Merchant: Kim Kardashian e Priyanka Chropra nella lista degli invitati | Matrimonio di Anant Ambani | Matrimonio del figlio Ambani | Tendenze delle notizie Univision