La città torna all’ottimismo e gli analisti prevedono che il rischio Paese sfonda i 1.200 punti

La città torna all’ottimismo e gli analisti prevedono che il rischio Paese sfonda i 1.200 punti
La città torna all’ottimismo e gli analisti prevedono che il rischio Paese sfonda i 1.200 punti

In una breve settimana a causa di tre festività localigli analisti si pronunciano sulle sfide che il Governo dovrà affrontare dopo la crisi approvazione delle Basi di legge e il approvazione della revisione del FMI. In questo senso, le società di consulenza prevedono un rimbalzo degli asset e un rischio paese che sfonda il prossimo livello target di 1.200 punti base. Tutto, se non ci sono venti contrari esterni che interferiscono con il trend.

Lunedì i mercati argentini sono rimasti chiusi per la commemorazione del “Passaggio all’immortalità del generale Martín Miguel de Güemes”, mentre giovedì si celebrerà il “Giorno della Bandiera” e venerdì è stata organizzata una festa ‘ponte’ a scopo turistico. .

Le sfide del Governo per questa settimana corta

La settimana scorsa, il Il Senato ha approvato con modifiche il pacchetto di riforme promosso dal partito al potere che dovrà essere avallato dai Deputati, mentre il dati sull’inflazione per maggio, al di sotto delle stime degli analisti, hanno confermato il trend di decelerazione della crescita dei prezzi nella prima parte dell’anno.

D’altronde è stato rinnovato uno ‘scambio’ di valute per circa 5 miliardi di dollari con la Cina e il Fondo monetario internazionale (FMI) approvato una revisione degli obiettivi che consente al Paese un esborso di 800 milioni di dollari.

“La tripletta della settimana (Cina, Base Law al Senato, dati sull’inflazione di maggio al 4,2%) ha decompresso le prese di profitto che erano state rafforzate a partire dalla disarmo accelerato delle passività pagate della banca centrale (BCRA) contro i Treasury Lecaps (buoni) tre settimane fa”, ha affermato la società di consulenza EcoGo.

“Tra una settimana abbreviata l’attenzione sarà al Congresso quando si discuterà delle modifiche apportate dal Senato alla Legge Base. Inoltre, Martedì si conoscerà il risultato fiscale di maggio e mercoledì verrà reso noto il saldo commerciale di maggio”, ha affermato Balanz Capital.

Lunedì un rapporto del FMI afferma che gli indicatori ad alta frequenza suggeriscono che l’attività del paese si starebbe stabilizzando e che i salari reali sarebbero al livello minimo. “La ‘combo’ di notizie favorevoli contribuisce indubbiamente nutrire aspettative positive degli operatori economici, che in un contesto che aggiunge segni di governabilità e sostegno politico rimane entusiasta di poter continuare a percorrere il duro cammino verso la normalizzazione economica”, ha affermato l’economista Gustavo Ber.

fondo-monetario-internazionale-fmi

Per il FMI, i salari reali hanno raggiunto il livello minimo e resta solo la ripresa.

Depositphotos

La combinazione di notizie positive: e ora cosa succederà agli asset argentini?

“Attività argentine dovrebbero mantenere la loro tendenza al rialzo e riescono ad avvicinarsi ai massimi recenti se il contesto esterno non diminuisce lo slancio. Il prossimo obiettivo dovrebbe essere di 1.200 punti di rischio paese e poi di 1.000 punti a medio termine”, ha affermato Delphos Investment.

“La prospettiva è che il governo dovrà adattare i suoi piani e se una reazione simile non dovesse verificarsi, la situazione potrebbe diventare molto difficile”, ha stimato VatNet Financial Research.

“I tempi si stanno accorciando, quindi Stimiamo che alla fine ci sarebbero dei benefici per gli esportatori basato su maggiori entrate e/o minori spese, dato che al momento non ci sono molte alternative in vista”, ha aggiunto.

“Con l’approvazione della Legge Basi al Senatooppure, gli investitori ora sono di nuovo fiduciosi. Le turbolenze politiche hanno frenato la riduzione del rischio del paese, che un mese fa non aveva raggiunto i 1.200 punti base”, ha affermato GMA Capital.

“Liberati da quella principale fonte di incertezza, il mercato ora Possiamo riprendere la discussione sulla compressione dei rendimenti. In altre parole, potrebbe essere una situazione ideale per valutare l’opportunità di aggiungere il rischio argentino ai portafogli in un percorso di normalizzazione”, ha osservato.

“La scorsa settimana ha dimostrato che i risultati in termini di politica economica sono un fattore fondamentale, quindi le posizioni devono essere adeguate alle aspettative di ciascun investitore in relazione al processo di normalizzazione economica”, ha affermato il gruppo SBS.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Juan Loaiza: “I problemi relativi alla privacy dei dati dovrebbero far parte degli spazi pubblici di dibattito” | UAH