Messaggio chiaro da Jordan Díaz a Pichardo

Solo pochi giorni fa vibravamo con il marchio di Giordania Diaz nella prova del salto triplo durante la celebrazione del Europei di Roma. L’ispano-cubano, con cui ha avuto una dura lotta Pedro Pichardo, ha superato il portoghese con il punteggio di 18.18, diventando così il terzo record storico in questa prova. Ora hai in mente il Giochi olimpicodove cercherà anche di migliorarsi.

Quasi non potevo crederci, ma Giordania Ha festeggiato il suo salto di stile anche senza conoscere il marchio che aveva registrato. L’atleta ha rivisto quei momenti durante un’intervista a Marca. “Un saltatore triplo sa quando ha eseguito bene la tecnica del salto e sapevo che era più lungo del precedente – nel quarto era salito a 17,96 metri – perché era entrato anche molto più velocemente,” ha detto.

E che aveva delle opzioni per migliorarsi ancora di più. Nonostante ciò, pur sapendolo, rinunciò a fare un ultimo tentativo Pichardo Non riuscivo a dimenticarlo. “Dato che era la mia prima gara da spagnolo, pensavo solo a vincere quindi il record del mondo non era nei miei piani. Oltretutto, Dopo l’emozione di quei 18,18 ero consapevole di non avere più la tensione agonistica per migliorala“, ha sottolineato.

In vista della documentazione storica di Jonathan Edwards da cui lo separano solo undici centimetri, Giordania Ha chiaro che può farcela anche se ha tante cose da migliorare. “Mi restano molte cose da migliorare. Il primo dovrebbe essere fatto un po’ più lungo; il secondo salto è abbastanza buono; Devo migliorare anche l’ultimo, proprio come la caduta, che nel mio caso è orribile, terribile. Posso anche aumentare la velocità di input. Potrei saltare di più, sì. Il salto dovrebbe essere sempre più in avanti e prima a Cuba saltavo più verso l’alto”, ha analizzato.

Anche se il suo marchio è stato il più chiacchierato, si è parlato anche della sua lotta fuori dalle piste Pichardo, che non era per nulla soddisfatto del voto ispano-cubano ottenuto nel test. In effetti il ​​portoghese si è lamentato non poco delle regole sulla misurazione del salto. Precisamente Giordania Diaz Ha parlato di questo scontro con i portoghesi: “Per la finale olimpica potrebbe essere. Non mi piace entrare in polemica. Pensavo solo alla mia concorrenza, non mi interessa tutto quello che c’è fuori. Per lo spettatore forse va bene: questo picco salterà di più, questo meno… Ma non mi piace per niente. Non ho parlato con lui, zero. “Continuerò ad essere lo stesso.”

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La CNMC consentirà a Telefónica maggiore flessibilità nella sua offerta commerciale in fibra
NEXT Chi era il tifoso morto durante i festeggiamenti dell’Obelisco per la Copa América?